Agenzia Investigazioni: come scegliere quella giusta alla quale affidarsi

agenzie-investigative

Le agenzie investigative sono delle agenzie che offrono una vasta gamma di servizi concernenti sia ambiti professionali che privati.

Esse si occupano, ad esempio, della ricerca di persone scomparse, di raccogliere le prove dell’infedeltà del partner, di elaborare i dati finanziari di un determinato ente, ecc.

Esistono diverse agenzie investigative sul territorio, tuttavia non è semplice individuare quella adatta alla quale affidarsi per la risoluzione delle proprie problematiche. È necessario, infatti, considerare diversi dettagli, dall’affidabilità e l’esperienza dei professionisti fino alle tariffe applicate per la gestione delle pratiche.

Esperienza e competenza

Un dettaglio importante da valutare nella scelta dell’agenzia investigazioni alla quale rivolgersi è l’esperienza dei professionisti che lavorano nell’agenzia. Se l’agenzia vanta una certa fama e reputazione e ha una buona percentuale di casi risolti, allora può considerarsi affidabile.

Per reperire tali informazioni, è consigliabile leggere le recensioni di altri clienti, se disponibili, oltre che le testimonianze visitando il sito dell’agenzia stessa. Inoltre, è fondamentale che il detective dell’agenzia conosca in maniera approfondita le leggi e le procedure legali. Infatti, raccogliere prove senza violare la legge è essenziale per garantire che esse siano legalmente valide e utilizzabili in sede processuale.

agenzie-investigative
Photo by Mediamodifier on Unsplash

Autorizzazione

Un requisito essenziale per scegliere l’agenzia investigazioni alla quale affidarsi è l’autorizzazione. Infatti, gli investigatori privati devono aver acquisito una specifica licenza rilasciata dal Prefetto della provincia dove opera l’agenzia.

Il D.M. 269/2010 stabilisce che la licenza in questione può essere rilasciata solo a coloro che possiedono determinati requisiti, tra cui una laurea almeno triennale in facoltà come scienze dell’investigazione, economia, scienze politiche, giurisprudenza, scienze bancarie o titoli equipollenti. Inoltre, il professionista deve aver lavorato in un’agenzia investigazioni per almeno tre anni oppure aver svolto attività investigativa nelle forze di polizia, o aver frequentato dei corsi professionali di perfezionamento erogati da enti riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Ma come si fa a verificare l’autorizzazione? Bisogna reperire il numero di licenza e in seguito rivolgersi alla Prefettura competente.

Riservatezza

La garanzia di riservatezza e la protezione dei dati sensibili è fondamentale nella scelta di un’agenzia investigazioni. I professionisti che lavorano nelle agenzie investigative, infatti, gestiscono informazioni private, e devono custodirli accuratamente per evitare danni ai clienti di diverso tipo, sia personali che patrimoniali.

Un’agenzia affidabile deve dimostrare un impegno costante nella tutela della privacy dei clienti, utilizzando dei sistemi sicuri per la gestione dei dati sensibili raccolti durante le indagini.

Costi

Il costo di un’indagine investigativa varia a seconda di molteplici fattori, tra cui la complessità della situazione e le persone coinvolte, nonché la difficoltà nel raccogliere informazioni e/o seguire una persona.

Ad ogni modo, un’agenzia investigativa dovrebbe avere una tabella tariffaria approvata dalla prefettura per garantire trasparenza ai propri clienti, contenente i costi relativi all’indagine nonché alla richiesta di informazioni. Inoltre, è importante trovare dei professionisti trasparenti, con i quali concordare preventivamente il costo massimo dell’indagine, per scongiurare soprese sgradite ed evitare fraintendimenti.

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *