Black Opium di YSL, la fragranza alle note di caffè che crea dipendenza e sprigiona l’anima rock di ogni donna

Opium è il mio profumo… rievoca in me sensazioni e ricordi del passato.

Questo è Black Opium, una fragranza alle note di caffè che sprigiona l’anima rock di ogni donna: giovane, sensuale e moderna.

OPIUM. Il classico, familiare, sinonimo di un certo misticismo, una promessa di viaggio per colei che lo porta.

BLACK. Il colore non-colore, un paradosso che suscita in colei che lo porta uno spirito ribelle, che si esprima in una versione biker, con il chiodo in pelle di un amante, oppure uccello notturno, con le tracce di khôl ancora sugli occhi.
IMG_7955
ysl-black-opium-2014
Composto dai profumieri Nathalie Lorson, Marie Salamagne, Honorine Blanc e Olivier Cresp, BLACK OPIUM è giocato sull’intensità che nasce dall’incontro tra oscurità e una morbida luminosità.

Una continua tensione tra ombra e luce, tra chiaro e oscuro, racchiusa in uno scrigno prezioso che racchiude un segreto non celato.

Giocando sul paradosso tra l’accordo amaro dei chicchi di caffè, ingrediente mai utilizzato in una fragranza femminile in una simile concentrazione, e la luminosità dei fiori bianchi, BLACK OPIUM dona una sensazione di ebbrezza che sfiora l’estasi.

Come un raggio di sole attraverso l’oscurità di una stanza, questo gioco di luce e ombra si fa immediatamente sovversivo, stuzzicando la curiosità di coloro che si avvicinano, invitandoli ad assaporarne di più. Un gioco olfattivo affascinante a cui abbandonarsi con piacere, terribilmente intenso.

Audace? Forse. Crea dipendenza, elettrizza? Assolutamente.

 

Recommended Posts

1 Comment


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.