Cappello di paglia e altri rimedi per proteggere i capelli

cappello di paglia4

Il cappello di paglia è una buona soluzione per proteggere i capelli dal sole. Se non vuoi terminare le vacanze con la chioma danneggiata ecco dei consigli.

Tra i capelli e l’estate non corre buon sangue, lo conferma anche l’hair designer Salvo Filetti che afferma che:

«I fattori che giocano a sfavore delle nostre chiome sono tanti, troppi. E schierati, l’uno accanto all’altro, in un’unica offensiva quotidiana. Con l’innalzarsi delle temperature le ghiandole sudoripare sono stimolate a lavorare di più. Il che si traduce in una variazione del pH cutaneo che non risparmia il cuoio capelluto. Risultato: il colore della capigliatura, naturale o tinta che sia, tenderà a variare. Una chioma nature, per intenderci, sarà destinata ad appannarsi, mentre qualunque tintura perderà lucentezza e intensità». Vediamo quali attenzioni adottare per affrontare l’estate a cuor leggero e… testa alta.

Raggi ultravioletti, salsedine, cloro, vento e, non da ultimo, un fisiologico aumento della sudorazione sono i nemici dei capelli al sole!
cappello di paglia4
Il sole rovina sia il bulbo sia il fusto. Quindi:
1. Occhio al cloro: Filetti ci racconta che:

«In primo luogo, per la capacità di seccare le ciocche. Quindi, ancora una volta, per le conseguenze sul colore: anche chi ha capelli al naturale, bagno dopo bagno vedrà le ciocche ingiallirsi. Potete immaginare quale effetto possa avere sui capelli tinti!».

2. Le chiome rosse, naturali o tinte, se non adeguatamente protette, scaricano pigmenti virando al giallino o al marroncino. L’esperto consiglia di chiedere al proprio parrucchiere di fiducia uno shampoo arricchito da pigmenti da utilizzare tutte le sere.
3. Protezione solare per i capelli – tenendo conto del tipo di capello e di finish desiderato.
cappello di paglia4
L’esperto consiglia:

“Se i fusti sono fini o il cuoio capelluto reattivo, meglio orientarsi su cosmetici a base lattea, riconoscibili per la texture più cremosa. Oltre a schermare gli UV, hanno anche fuzioni idratanti e lenitive”.

In generale:

  • Le texture in crema avvolgono fusti, proteggendoli con un film idrorepellente.
  • Latte, fluidi, acque vanno bene anche per chi ha i capelli molto fini e provi di corpo.

4. Via libera ad acconciature da spiaggia: Raccogliere i capelli in uno chignon o in una treccia è un sistema efficace per evitare che i raggi del sole colpiscano l’intera capigliatura, offrendo all’esposizione solo parte di essa.
5. Capello di paglia: è capace di schermare fino al 40% dei raggi solari, lascia respirare la cute e assorbe il sudore.
cappello di paglia4
L’umidità infatti favorisce la comparsa di radicali liberi che invecchiano i capelli.
6. Lavaggio di fine giornata: A fine giornata, è fondamentale eliminare i residui di prodotti solari dai capelli utilizzando uno shampoo delicato, indicato per lavaggi frequenti, ed una buona maschere in grado di ristrutturare i fusti.

CAPPELLI DI PAGLIA E NON SOLO PER L’ESTATE

Il cappello di paglia non è un accessorio da relegare alle semplici giornate in spiaggia ed è utile per proteggere i capelli dal sole cittadino.
Ecco 5 modelli da sfruttare sia in vacanza che in città:
– Cappello di paglia Panama: Ottimo per le passeggiate di mattina.
– Cappello di paglia veneziano: Da abbinare ad un vestitino bon ton
– Cappello turbante: Da indossare per un aperitivo al tramonto con gli amici.
cappello di paglia4
– Cappello di paglia a bombetta: Da indossare con pantaloni di cotone, sandali bassi e una camicia bianca.
– Cappello con fiocco: Indossatelo per le cerimonie, se non volete far colar via il vostro make-up e dare un tocco british al vostro look.
 
 
 
 
 

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.