Come si combatte la cellulite estetica?

cellulite-estetica

La cellulite estetica – da non confondersi con la cellulite infettiva, seria patologia batterica – è una fastidiosa condizione che interessa in particolar modo i soggetti di sesso femminile.

È un inestetismo molto comune che interessa circa l’80% delle donne; è spesso associata a una condizione di sovrappeso e si caratterizza per l’aspetto della cute a “buccia d’arancia”. Le zone prevalentemente colpite sono i fianchi, i glutei, le cosce, l’addome e il ginocchio; più raro, ma possibile, l’interessamento degli arti superiori e di altre zone del corpo.

Per quanto non si tratti di un disturbo grave, è indubbio che la cellulite rappresenti un inestetismo di cui si farebbe volentieri a meno.

La sua eliminazione, o comunque una sua notevole riduzione (non sempre è possibile rimuoverla del tutto), passa attraverso l’implementazione di varie strategie fra cui si ricordano principalmente sana alimentazione, corretta idratazione e attività fisica; a quest’ultimo proposito si ricorda che esiste la possibilità di un allenamento con macchinario anticellulite denominato Vacufit grazie al quale è possibile ottenere un certo dimagrimento, migliorare il microcircolo cutaneo e la texture della cute nonché aumentare il metabolismo basale; la combinazione di questi effetti contribuisce a ridurre le adiposità localizzate migliorando conseguentemente l’aspetto delle zone interessate dalla cellulite. L’allenamento inoltre permette di combattere la ritenzione idrica, un problema molto comune nelle donne e che risulta fastidioso e antiestetico.

cellulite-estetica
Photo by Lucrezia Carnelos on Unsplash

Come funziona l’allenamento Vacufit?

L’allenamento Vacufit, talvolta indicato con la locuzione “ginnastica gravitazionale”, è una metodica che si avvale di un sofisticato macchinario che visivamente ricorda il classico treadmill (o tapis roulant).

Il Vacufit associa la camminata veloce – che è un esercizio aerobico – all’effetto sottovuoto (vacuum) e all’effetto Thermal che si basa sull’emissione di raggi infrarossi (all’interno della capsula Vacufit si raggiunge una temperatura di circa 70 °C.

La combinazione dell’esercizio fisico con i due effetti sopracitati è in grado di esercitare un’azione dimagrante e un miglioramento della circolazione cutanea; oltre alla perdita di massa grassa localizzata si ha anche una tonificazione della cute con conseguente miglioramento estetico. La stimolazione della circolazione è utile anche per l’eliminazione delle tossine.

Una seduta con il macchinario anticellulite dura circa 30 minuti e un piano di allenamento efficace dovrebbe prevedere almeno due sedute settimanali.

È però necessario precisare che l’utilizzo del macchinario deve essere associato a un miglioramento del proprio stile di vita; è cioè importante adottare un regime alimentare equilibrato, idratarsi correttamente (almeno due litri di acqua al giorno), evitare il fumo di sigaretta e l’assunzione eccessiva di bevande alcoliche e di sostanze eccitanti, fare attività fisica e riposarsi adeguatamente. Non sarebbe possibile ottenere i risultati sperati se non si ha un corretto stile di vita.

È possibile associare l’allenamento Vacufit a sedute di allenamento EMS, una metodica di training che si avvale dell’elettrostimolazione muscolare.

cellulite-estetica
Photo by Morgan Lane on Unsplash

Ci sono controindicazioni all’allenamento con il macchinario anticellulite?

In linea generale l’allenamento Vacufit non ha controindicazioni particolari e può essere praticato anche da persone anziane; sono comunque sconsigliate le sedute alle donne in stato interessante, ai diabetici, a chi soffre di epilessia e a chi è affetto da patologie cardiache, arteriosclerosi, trombosi venosa, vene varicose, malattia coronarica ecc.

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *