Come si organizzano i trasporti eccezionali

trasporti-eccezionali

Sono varie le situazioni in cui si deve organizzare un trasporto eccezionale; generalmente si tratta di contesti lavorativi, in cui un’azienda deve spostare un manufatto o un ampio carico di merci sulle strade pubbliche.

Per farlo è importante rivolgersi a professionisti del settore, in grado di gestire al meglio tutto ciò che concerne i trasporti eccezionali.

Quali veicoli si utilizzano

Il codice della strada definisce come trasporti eccezionali quelli effettuati per il trasporto di veicoli che superano i limiti di massa e dimensione previsti dagli articoli 61 e 62. Stiamo parlando di carichi veramente elevati, i quali, per la circolazione, necessitano spesso di apposite autorizzazioni. Inoltre, i veicoli per trasporti eccezionali devono essere registrati per tale uso presso il PRA; è chiaro che non tutte le aziende che si occupano di trasporti sono in grado di offrire questo genere di servizio, per svolgere il quale è necessario essere in possesso di mezzi idonei ma anche di specifiche competenze.

trasporti-eccezionali
Photo by Marcin Jozwiak on Unsplash

Per questo motivo, risulta indispensabile affidarsi a specialisti del settore; a tal proposito, è possibile organizzare trasporti eccezionali su questo sito, dove sono disponibili anche maggiori informazioni in merito all’argomento.

Quando si parla di trasporti eccezionali

È il codice della strada che permette di chiarire in modo preciso quando si debba parlare di trasporti eccezionali. Nello specifico, un trasporto si definisce eccezionale quando possiede dimensioni o peso superiori a quelli massimi indicati dal codice della strada; la misurazione dei limiti può riguardare sia il mezzo in sé, sia la sagoma in seguito al posizionamento del carico sul mezzo. In linea generale, le misure regolamentari di una sagoma sono non più di 16.50 metri di lunghezza, di 2.55 metri di larghezza e 4 metri di altezza; se si va oltre le misure indicate, si fa riferimento a trasporti eccezionali (salvo alcune eccezioni).

Generalmente, si tratta di soluzioni impiegate per trasporto di materiali particolari, come i rifiuti o lo spostamento di macchinari in ambito industriale, agricolo e forestale.

Come organizzare un trasporto eccezionale

Una volta compreso cosa siano i trasporti eccezionali appare chiaro che per organizzarli è necessario rivolgersi a professionisti del settore, i quali conoscono le normative e sono in grado di fornire i mezzi adatti. Oltre a questo, è bene ricordare che per circolare su strada molti veicoli per trasporti eccezionali devono essere muniti di apposite autorizzazioni, ad esempio per la circolazione su strade dalla carreggiata di dimensioni ridotte, o per carichi di dimensioni molto ampie, in particolare quando il carico sporge di oltre i quattro decimi rispetto alla lunghezza del veicolo. In vari casi l’autorizzazione viene concessa solo dopo aver indicato il tragitto da percorrere con il mezzo pesante; ci sono poi situazioni in cui l’azienda che si occupa di questo genere di spostamenti ha l’obbligo di fornire anche una scorta al convoglio o al singolo mezzo d’opera.

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *