Della Milano Fashion Week e del video virale sulle domande fake agli stylist emergenti

Da qualche giorno spopola in rete la video-intervista realizzata ed ideata dall’agenzia di comunicazione Fasten Seat Belt  e diventata virale sul web.

In questo video l’intervistatore chiede ai giovani stylist la loro opinione su Jim Carrol, Clarissa Marchese o ancora Qaboos bin Said e le risposte? Bè tutti hanno commentato in modo convinto pensando si trattasse di stilisti emergenti.

C’è chi ha parlato di cappelli portabilissimi ed ancora chi ha affermato che gli abiti di Jim Carrol abbiano linee molto particolari.

Tutti sembravano padroni dell’argomento non rendendosi conto che si trattava solo di domande fake.

Ovviamente sui social si è alzato un polverone a riguardo… si è parlato di ignoranza dei fashion blogger, dell’inadeguatezza di queste nuove figure così giovani di “stylist” ed ovviamente del circo che ruota attorno agli eventi della Fashion week.

Io penso semplicemente che quasi tutti forse, prese dall’ansia da prestazione, avremmo potuto sbagliare nel dare le risposte ad alcune domande; non è facile essere intervistati e rispondere tranquillamente, la papera è sempre dietro l’angolo (almeno per quelle come me che preferiscono scrivere).

Detto questo, forse semplicemente avrei liquidato angelicamente l’intervistatore con un: “Mi spiace, non conosco!”.

STOP… non mi piace personalmente la presa in giro e la falsa saccenza che ha generato poi la polemica…

Non sarà mica tutto un fake? Voi cosa ne pensate?

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.