Festa della donna, le idee migliori per festeggiare con le amiche

festa-dlla-donna

La festa della donna è sicuramente un’ottima scusa per riuscire a prendersi un momento di relax dalla vita quotidiana per una serata tutta al femminile. Quest’anno per celebrare la festa della donna non c’è niente di meglio di passare un po’ di tempo con le amiche.

 

Una buona idea potrebbe essere quella di andare a fare una gita in treno per andare a vedere una mostra imperdibile oppure organizzare un aperitivo a casa con tanto di stuzzichini e una serata all’insegna del girl power.

Come organizzare la festa della donna

Ritrovarsi a casa per vedere un film o cercare un po’ di solidarietà femminile è sempre un’ottima idea per trascorrere un po’ di tempo insieme. Inoltre, basterà soltanto preparare una vagonata di stuzzichini e offrire un drink perfetto per l’occasione come il Pink Lady.

 

Una versione che puoi provare è quella dove si usa il Malfy gin Rosa, per preparare il tuo Pink Lady al profumo di pompelmo. In questo modo riuscirai a conquistare tutte le tue amiche con un solo bicchiere.

Si tratta di un cocktail leggero e dal colore rosato, che in tempi non molto lontani veniva preparato apposta per le donne in quanto definito un drink tutto al femminile.

This series shows the beauty of each model. The point was to make them look super cute.- jekafeModel's IG: dnakeys
Photo by Jessica Felicio on Unsplash

Un’altra piccola idea potrebbe essere quella di preparare delle monoporzioni di paella, delle alette di pollo piccanti o delle tapas di pesce con cui questo cocktail si abbina molto bene. A questo punto l’unica cosa che mancherà, per una serata perfetta, sarà la selezione del film.

Come preparare un Pink Lady

Il Pink Lady è un cocktail che nasce dalla ricetta originale del White Lady, in Inghilterra intorno agli anni ‘50. Viene realizzato aggiungendo della granatina alla ricetta originale, che inoltre gli conferisce anche il tipico colore rosato.

 

Questo drink è perfetto per chi non ama i sapori troppo aspri ma cerca qualcosa di più delicato, risulta inoltre ottimo per un aperitivo o anche da bere dopo cena accompagnato da dolci e meringhe.

 

Per la preparazione del cocktail abbiamo pensato ad una variante dell’originale che però metterà tutte in accordo:

 

  • 40 ml di Malfy Gin al pompelmo
  • 30 ml di triple sec
  • 20 ml di succo di limone
  • 5 ml di granatina
  • 10 ml di sciroppo di zucchero

 

Per una versione meno alcolica e più leggera si può utilizzare l’albume di un uovo al posto del triple sec oppure l’albume pastorizzato. Per quanto riguarda la decorazione è consigliabile utilizzare una scorza di pompelmo.

festa-della-donna
Photo by Kobby Mendez on Unsplash

Se alla reunion al femminile è presente anche un’amica astemia allora è possibile realizzare il Pink Lady nella sua versione analcolica:

 

  • 80 ml di succo di pesca
  • 80 ml di succo d’ananas
  • 40 ml di succo di pompelmo rosa
  • 40 ml di succo d’arancia rossa
  • granatina quanto basta per il colore

 

Anche in questo caso la decorazione del bicchiere potrà essere fatta con una scorza di pompelmo rosa. A questo punto sarete tutte pronte per fare un brindisi all’insegna del girl power e iniziare finalmente a godervi la vostra serata insieme, sorseggiando il vostro Pink Lady preferito.

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.