Memoria eccezionale o ipertimesia, che cosa è?

memoria

L’ipertimesia è una malattia rara che “dona” all’individuo una memoria superiore alla media.

Rebecca Sharrock è una ventisettenne australiana, affetta da autismo ed ipertimesia, che ricorda qualsiasi dettaglio del suo passato.

Memoria

Tra le 60 persone a cui è stata diagnosticata questa sindrome, è fra le più giovani ed è l’unica australiana.

Ipertimesia sintomi

Pensate che i suoi  primi ricordi risalgono a quando aveva solo 12 giorni.
ipertimesia
 
Super memoria
Nel suo blog ha anche affermato: “Quando rivivo una vicenda anche le emozioni tornano indietro. Lo stesso vale per il dolore: se ripenso a quando a tre anni sono caduta a casa dei miei nonni sento ancora male al ginocchio”.
Purtroppo quello che può sembrare un doni per molti, è invece una situazione abbastanza difficile da sopportare giornalmente.
E’ stata vittima di bullismo e per poter dormire, è costretta a lasciare luce e radio accese, per disturbare l’attività mnemonica.
Inoltre spesso, non riuscendo a controllare i proprio ricordi, viene travolta da episodi negativi del passato innescati anche dal più piccolo e impercettibile particolare.
Nel suo blog aggiunge: “Questo mi rende incapace di dimenticare ogni giorno della mia vita e sto anche rivivendo il mio passato emotivamente attraverso dettagli molto chiari. Il giorno del mio primo compleanno i genitori mi diedero un giocattolo di peluche di Minnie Mouse, il cui volto mi aveva terrorizzato. Anche se non riuscivo a esprimerlo a parole e tutto quello che potevo fare era piangere e gettarlo per terra, ogni volta che ci ripenso rivivo in pieno quel momento”.
ipertimesia

Attualmente Rebecca sta collaborando con l’Università della California, con l’Università del Queensland e con l’istituto specializzato nello studio del cervello per capire come funziona la sua memoria e l’ipertimesia.

Lo scopo della ricerca è trovare risposte sul funzionamento della memoria, che aiutino le persone affette da demenza e sindrome di Alzheimer.
Infatti nella famiglia di Rebecca, nonostante la sua straordinaria memoria, ci sono casi di parenti affetti da questa patologia.
 
 

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.