Le professioni dove le donne sono più richieste in Italia

professioni-donne

L’ambito lavorativo è tra i più complessi per le donne, in tutto il mondo e in particolare nel panorama italiano.

A confermarlo è una ricerca del CENSIS (Centro Studi Investimenti Sociali) dal titolo “Il talento femminile mortificato”.

L’incipit parla da sé, per questo ne riportiamo una parte:

 

“Le donne sono più degli uomini, studiano di più e spesso hanno risultati scolastici migliori dei loro coetanei, tanto da costituire oggi una fetta preponderante del capitale intellettuale del paese; ma lavorano di meno e, soprattutto, sono meno valorizzate sul posto di lavoro: il loro talento è dunque mortificato, con conseguenze che pesano sul vissuto delle singole donne ma anche sull’intera società, che si trova a dover fare a meno di risorse preziose”.

 

Un’affermazione forte, coadiuvata da diversi dati statistici e che vede alla base la difficoltà a conciliare lavoro, famiglia e vita privata. C’è però una buona notizia. In alcuni campi c’è una maggiore concentrazione dell’occupazione femminile, che risulta superiore a quella maschile. Vediamo quali sono le mansioni per cui la domanda è più forte.

Media, marketing e pubbliche relazioni

Uno dei settori dove la presenza femminile risulta maggiormente richiesta è quello della comunicazione. Il ruolo delle donne nell’industria dei media sta cambiando e pare indirizzato verso un’affermazione in spazi che fino a poco tempo fa erano esclusivamente di competenza maschile.

 

Lo conferma la conduzione dei programmi sportivi, dove sono diverse le anchorwoman a capo degli show, presso la rete pubblica e nelle emittenti private. Le presentatrici sono richieste anche durante gli eventi istituzionali, non solo, quindi, in mansioni che appaiono meno di rilievo.

 

La partecipazione femminile è inoltre in ascesa nei nuovi media e nelle professioni legate al marketing digitale. Tra i mestieri in cui l’affermazione è più forte segnaliamo i seguenti: copywriter, social media manager e consulenti di marketing, solo per citarne alcuni.

donne-professioni
Photo by alex starnes on Unsplash

La preferenza verso le donne è legata principalmente alla capacità di coniugare creatività, serietà e precisione, nonché a un certo multitasking che si rivela un tratto aggiuntivo in grado di fare la differenza.

Educazione, sanità e ingegneria

Altri ambiti in cui l’occupazione femminile è superiore di quella maschile sono l’educazione e la sanità, settori da diversi anni a maggioranza rosa per via di una tendenza culturale che vede le donne più propense ad aiutare le altre persone, contribuendo in maniera preponderante al benessere della comunità.

 

Tra le mansioni in cui le donne sono più presenti nella sanità segnaliamo medici e infermieri. Secondo quanto reso noto dalla Società Italiana di Pediatria il 74% dei pediatri italiani è donna e presenta una competenza di alto livello, andando a consigliare sotto diversi aspetti, compreso lo sport più adatto ai più piccoli: un fattore che incide in maniera cruciale sulla qualità della vita.

 

Nella scuola le donne lavorano come insegnanti, educatrici, ma anche in ruoli cruciali quali dirigenti, coordinatori didattici e via dicendo. Questi rami sono quelli in cui, su scala globale, la partecipazione femminile appare più alta.

 

Il settore medico è inoltre quello in cui le differenze salariali presentano un divario inferiore. Ciò è dovuto al fatto che i contratti sono equi e prescindono dal sesso della persona: sono legati unicamente alla mansione.

 

Un aspetto che interessa anche le donne che lavorano nell’ingegneria, complice una spiccata specializzazione e competenza: è questo fattore a far livellare il divario che sussiste a livello di retribuzione.

Conclusioni

Nonostante questo trend positivo tanto c’è ancora da fare, in virtù proprio di quanto riportato dal CENSIS. I passi in avanti dovranno essere fatti sia sulle condizioni di lavoro sia sulle progressioni di carriera, nonché, dove non avviene ancora, sul divario di salario. Soltanto in questo modo la vita delle donne potrà essere più completa e appagante.

 

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *