Louis Vuitton primavera 2013: Chess is the new black

louis-vuitton-primavera-2013

Siamo all’interno di un grande areoporto, anzi no, siamo all’interno di un grattacielo di lusso ad Hong Kong con tanto di cinesine dalla silhouette esile e dalla camminata elegante, anzi no, siamo appena arrivati in Cina e siamo atterrati alla stazione di Pechino.

E la tua vista è sconvolta dal moltiplicarsi di scale mobili, da una musica ripetuta che sembra avvisare dell’arrivo dei metrò e tante signore ben vestite camminano con disinvoltura pensierose ed in fila come se tutto questo fosse un ordine naturale, proprio come lo sono gli orientali quando si rispettano le code.

Invece no, siamo alla sfilata di Louis Vuitton che ha chiuso la settimana della moda parigina (cavolo è durata tantissimo). A Franca Sozzani dà noia commentare gli abiti. In realtà anche a noi piace guardarli e non abbiamo nemmeno le carte in regola come i giornalisti….noi siamo fashion bloggers, moda morda e fuggi, siamo dei pischelli.

L’unica cosa che noto? Che Marc Jacobs questa volta per la primavera 2013 invece di puntare sulle strisce come la sua ultima collezione, ha puntato sui quadrati, o meglio sugli scacchi creando abiti lunghi, mini dress, maglie, top, pantaloni con scacchi neri, gialli, marroni, verde acido, beige e bianchi….sì il bianco ci piace. A questo punto non ci resta che dire…

CHESS IS THE NEW BLACK!!!

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.