I miei buoni propositi per il 2019

buoni propositi per il 2019

Il nuovo anno è iniziato da poche ore e ho già stilato la classifica dei miei buoni propositi per il 2019. E voi?

Il tempo dei bilanci è ormai alle spalle ed ora si apre un intero mondo: quello dei miei buoni propositi per il 2019. I secondi, ovvio. Perché i primi buoni propositi in genere si immaginano dopo l’estate, ed in genere in questo periodo dell’anno sono già stati disattesi.

Ecco quindi a cosa serve l’anno nuovo: a farci rendere conto che di tutti i progetti fatti a settembre non ne abbiamo realizzato mezzo, a farci sentire in colpa (giusto per una mezza giornata eh) e a farci ricominciare a progettarne altri. Che poi verificheremo a settembre, e così via, in un circolo continuo che, in fondo, dà pepe alla vita.

Se anche voi rientrate in questo eterno gioco delle parti, magari siete alla ricerca di spunti. Ecco quindi i miei buoni propositi per il 2019, che so già mi impegnerò moltissimo a realizzare. Almeno fino a settembre.

I miei buoni propositi per il 2019: quelli che so che realizzerò

In fondo alcuni programmi sono più importanti di altri, quindi i primi obiettivi per il nuovo anno sono anche quelli che mi impegnerò a fondo per realizzare.

buoni propositi per il 2019

Trascorrere più tempo con la mia famiglia è il primo. Si perché da molti anni siamo divisi (geograficamente) e gli impegni quotidiani non rendono le cose più semplici; vedersi, stare insieme, far crescere i cuginetti che hanno la stessa età è il primo dei miei propositi per il nuovo anno. In fondo, basta solo sapersi organizzare!

E poi andare d’accordo con mia suocera, o almeno provarci.

buoni propositi per il 2019

Argomento spinoso, questo, ma inutile nascondersi dietro un dito: tutti abbiamo i nostri bei caratterini e a volte l’orgoglio o cose accadute cent’anni fa ci fanno irrigidire sulle nostre posizioni. Ecco, tra i miei buoni propositi per il 2019 c’è senz’altro questo, essere più tollerante con la mia nemica-amica e andarci più d’accordo.

Che dite, ce la farò?

I miei buoni propositi per il 2019: quelli che NON realizzerò, ma tanto non mi importa.

Lo so, iniziare “sconfitti” in partenza non è il massimo. Ma in fondo abbiamo bisogno anche di questo: di qualcosa che non faremo mai, ma che ci serve per avere un obiettivo ambizioso verso cui tendere. Per illuderci che sì, quest’anno lo faremo, e sentirci persone migliori.

Il mio personale obiettivo irrealizzabile è frequentare un signor corso di cucina.

Tutto qui? Ehhh…vi assicuro che PER ME è davvero un progetto che inseguo da anni. Ma ora non ho tempo, ora in fondo è superfluo, ora non fa per me…le scuse sono tante, eppure il corso di cucina, che mi sveli tutti i trucchi dei veri chef, mi alletta da sempre.

buoni propositi per il 2019

Poi non lo farò, nemmeno quest’anno. Però davanti a Masterchef mi incanto sempre. Vi farò sapere.

E voi? Quali sono i vostri buoni propositi per il nuovo anno? E li realizzerete o no?

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.