Etichette tessute: l’innovazione dell’abbigliamento!

etichette-tessute

Le etichette tessute sono da cucire o da applicare su capi d’abbigliamento e accessori e possono essere realizzate con varie tecniche di lavorazione. Scopriamo come si realizzano e quanti tipi di etichette ci sono!

Le etichette tessute di etichettanome.it sono personalizzabili, di qualità e assolutamente convenienti. È possibile ordinarle online in base al colore, dimensioni e testi che più si preferiscono. Leggendo questo articolo scoprirete tante etichette tessute!

 

Etichette tessute con testo e simbolo

Queste etichette sono tra le preferite dei professionisti. Dopo aver selezionato il colore che più si preferisce, si aggiunge il testo, si seleziona un simbolo e successivamente si possono cucire manualmente oppure a macchina! Sono realizzate in damasco e dunque sono morbide, flessibili e molto resistenti.

 

Etichette classiche tessuto con testo brillante

Le etichette classiche tessute con testo brillante donano al tuo design un tocco di glam e di stile. È possibile scegliere tra argento, oro, rosso e blu e sono disponibili anche nella versione termo adesiva. Anch’esse sono realizzate in damasco e non si sfrangiano se tagliate.

Etichette Tessute con Testo & Simbolo da configurare online

Abbiamo un sacco di opzioni per aiutarti a configurare un’etichetta tessuta perfetta. Puoi scegliere tra una vasta gamma di colori, uno per lo sfondo e uno per il testo, e anche un simbolo. Inserisci semplicemente il tuo testo, seleziona il carattere, imposta il formato e aggiungi un simbolo che può venir posizionato a destra o a sinistra del testo. Puoi anche aggiungere una cornice opzionale e scegliere tra la variante da cucire oppure termo adesiva.

etichette-tessute

Personalizzazione online

C’è la possibilità di creare un design specifico ed unico per la tua etichetta tessuta usando il tuo logo e alcuni extra. Si può scegliere un’etichetta pieghevole ed il formato che più si preferisce, il colore, l’opzione da cucire ed il materiale!

Etichette pre-disegnate

Se non hai un tuo logo o qualcosa di molto personalizzato, ma senti la necessità di dare un tocco in più al tuo capo, puoi dare un’occhiata alle etichette pre-disegnate, che vi faranno risparmiare la “fatica” di configurare un’etichetta perfetta!

 

Ordini no stress

L’acquisto online è interamente guidato, step by step fino alla parte finale del processo. La cosa più bella è che ci sono tantissime opzioni, dandoti la possibilità di arricchire i tuoi capi o accessori come più preferisci. Il quantitativo minimo ordinabile è di 25 pezzi, quelle su misura solo 5! In base alla tipologia di design che hai in mente, dovrai semplicemente selezionare le tue preferenze e realizzare le tue etichette tessute personalizzate !

 

Tiffany gioielli lancia per la prima volta una linea da uomo!

tiffany-gioielli

Tiffany gioielli guarda oltre Audrey Hepburn e per difendersi dal calo delle vendite decide di lanciare una nuova linea mai vista prima, interamente dedicata all’uomo!

 

Tiffany gioielli ha deciso di puntare tutto sugli uomini e di conquistarli a pieno così come ha fatto con tutte le donne! E dunque mira a portare le stesse donne, quelle che fin ora hanno sempre ricevuto, nelle gioiellerie Tiffany per acquistare regali al sesso opposto! Non male come idea, considerando che le vendite di gioielli per uomo sono ammontate a 5,8 miliardi di dollari nel 2018. Per un aumento totale del 23% rispetto al 2013! Ancora una piccola fetta, che però Tiffany ha deciso di sfruttare!

tiffany-gioielli

E così seguendo questa idea, Tiffany gioielli si sta affermando nella moda maschile, lanciando una linea uomo,  composta da 100 oggetti i cui prezzi variano da un minimo di 200 ad un massimo di 15.000 dollari! La collezione è destinata ad ampliarsi anche nell’ambito dell’arredamento con oggi come boccali di birra o pinze di ghiaccio!

 

Tiffany effettivamente si rimprovera di non averci pensato prima, d’altronde gli uomini di tutto il mondo indossano gioielli e accessori, anche e soprattutto sulle passerelle e sui social media, sostiene Reed Krakoff, il direttore artistico di Tiffany e creatore della linea.

 

Linea uomo tiffany

 

Alla linea uomo sarà dedicato uno spazio in tutti i punti vendita Tiffany, separato dalla gioielleria da donna, in modo da poter offrire a tutti gli uomini un’esperienza del tutto personalizzata e dedicata.

tiffany-gioielli

Molti però non credono in questa nuova linea e affermano che le pietre, i diamanti e i gioielli da uomo, siano limitati solo alle passerelle, ai post sponsorizzati sui social e ai book fotografici, ma non all’uomo comune.

Il loro pensiero è sostenuto anche da esempi pratici, come quelli di altri brand prettamente femminili che hanno ampliato il loro mondo anche agli uomini riscuotendo gran successo, ma a loro avviso si tratta di casi del tutto isolati quasi unici e di altri settori come l’abbigliamento e lo sport.


La sfida

 

Tiffany ha deciso di sfidare questi pensieri e di non fermarsi dinnanzi ad essi! Vuole prendere le distanze dall’idea di essere un marchio esclusivamente femminile, vuole affermarsi come brand neutrale e dunque adatto a tutti.

Ed effettivamente un vantaggio bello e buono, Tiffany gioielli ce l’ha: i suoi clienti sono per la maggior parte uomini e attirarli non sarà dunque difficile. Più complesso sarà convincerli nell’acquistare per loro stessi e non solo per la loro donna.

La strategia

Una strategia a cui Tiffany ha pensato è stata quella di fare una pubblicità sponsorizzata da alcune fedeli fan donne, in modo tale da poter spargere la voce fra mariti e amici.

 

Tiffany gioielli riuscirà a cavalcare l’onda della crescita del mercato dei gioielli uomo ?

 

Beauty case da bagaglio a mano: cosa mettere?

beauty-case-da-bagaglio-a-mano

SOS beauty case da bagaglio a mano: cosa posso portare nel bagaglio a mano? Quali sono i prodotti utili e non? È inutile nasconderlo, tutti prima di partire sono nella fase di “crisi di stress pre partenza”; volete sapere come fare a superare i controlli senza ansie ? Leggete l’articolo qui sotto!

Il beauty case da bagaglio a mano è per noi donne assolutamente indispensabile! Noi che vorremmo che la nostra skin care routine ci seguisse anche in capo al mondo, ahimè a volte siamo costrette a rinunciare.

 

Il mio consiglio è infatti quello di evitare di portare i prodotti preferiti in viaggio, perché si possono rovinare se sottoposti a forti urti o temperature elevate o al contrario molto basse. Io sono più per campioncini di ogni tipo, flaconi mini size o i famosi porta liquidi in plastica su misura.

 

beauty-case-da-bagaglio-a-mano

 

Partendo dal presupposto che ormai si viaggia spesso e volentieri con le compagnie low cost, sappiamo tutti che i limiti che ci impongono sono rigidi e davvero limitanti.

Ogni compagnia è diversa dall’altra, ma tutte hanno delle regole precise su dimensioni, peso e anche limitazioni per i liquidi. È bene che voi le leggiate attentamente prima di fare la valigia.

I liquidi nel bagaglio a mano

Nei beauty case da bagaglio a mano è necessario portare liquidi che non superino i 100 ml; tutti i liquidi devono essere conservati in una bustina trasparente richiudibile.

Questa bustina va poi esposta al controllo del metal detector.

 

beauty-case-da-bagaglio-a-mano

I set mini size

Tante aziende cosmetiche hanno riprodotto intere linee di brand famosi in mini size, per permettere a tutte di portarsi i proprio prodotti preferiti in vacanza.

Io personalmente adoro le mini size e mi ritrovo a comprarle anche se non ci sono viaggi in programma; ma se voi non avete voglia di spendere soldi per acquistare un mini set per il vostro beauty case da bagaglio a mano, potreste sempre travasare liquidi in contenitori più piccoli.

Anche qui le aziende cosmetiche hanno pensato a tutto, la linea di Sephora ad esempio produce questi contenitori vuoti, che una volta acquistati si possono riempire di ciò che si preferisce.

 

Cosa portare in valigia?

Ci sono prodotti definiti i “Mai senza”, ossia i must have di ogni beauty case da bagaglio a mano che si rispetti:

  • deodorante
  • dentifricio
  • shampoo e balsamo
  • detergente
  • trucchi

In prima linea ci sono il deodorante e il dentifricio, assolutamente essenziali per affrontare anche il più breve dei viaggi! Per questi due prodotti, non ci sono problemi, si trovano di ogni formato possibile ed immaginabile.

 

Per quanto riguarda shampoo, balsamo e detergenti utili almeno per il primo giorno di permanenza in un posto nuovo, le alternative sono sempre o campioncini vari oppure semplicemente il travaso nei contenitori di plastica, questi qui di Sephora sono fantastici, ma ce ne sono davvero tantissimi:

 

beauty-case-da-bagaglio-a-mano

 

Parliamo di trucchi

Per quanto riguarda i trucchi, sono ammessi tutti quelli in polvere, quindi ombretti, blush, cipria, terra, illuminante e fondotinta. Quindi lasciate a casa tutti i trucchi liquidi e fate il carico di quelli in polvere che potete comodamente tenere nel vostro beauty.

Per i mascara e gli eyeliner, avete libera scelta, entrambi vanno al di sotto dei 100 ml, quindi basterà metterli nella bustina trasparente ed il gioco è fatto.

Non scordate le salviette struccanti…indispensabili!!!!

Buon viaggio a tutte 🙂

Abbinare scarpe e borse: un’arte per poche donne

abbinare-scarpe-e-borse

Abbinare le scarpe con le borse è davvero così difficile come sembra ?

Abbinare, abbinare, abbinare, ma bisogna per forza farlo? Beh la risposta è NI! Questa domanda ha in genere due tipi di risposte. Per alcune donne abbinare scarpe e borse è una cosa ormai appartenente a 10 anni fa. Ma per altre, abbinare è un’arte che a tratti sfocia in una vera e propria mania. La maggior parte di noi opta per la seconda, soprattutto se si tratta di un outfit molto studiato. E allora eccovi qualche consiglio utile.

Come abbinare scarpe e borse?

Prima di tutto la borsa va indossata in base al momento della giornata, dunque maxi bag se è giorno, mini bag o pochette di sera. La questione degli abbinamenti, non va solo per colore, ma anche per tessuto e stile. Ad esempio se indossiamo un scarpa alta aperta e traforata, non possiamo certo abbinarci una borsa in velluto o in pelliccia.

Quest’anno i colori hanno la meglio, quindi avere un outfit colorato o con stampe animalier o floreali è all’ordine del giorno. Ma è proprio in questi casi che non si sa mai come abbinare scarpe e borse. Se indossate un capo animalier, abbinate scarpe e borsa di uno dei colori della stampa, in modo tale da richiamare la fantasia. Oppure se l’outfit è molto eccentrico e colorato, potete optare per due soluzioni: scarpe e borsa dalla tonalità naturale, come nude o beige; oppure non preoccupatevi, potere aggiungere ulteriori colori. Tipo arancione e fucsia sono super trend, verde e azzurro è un altro abbinamento mozzafiato, rosso e verde è il top .

abbinare-scarpe-e-borse abbinare-scarpe-e-borse

Tutto ciò che è assolutamente vietato

Ci sono errori però, che non si possono commettere a livello di stile. Tenete sempre ben a mente la vostra personalità e seguitela, ma quando vi specchiate, state attente a non mixare troppo gli stili, ad esempio se indossate una sneakers, evitate una borsa eccessivamente elegante; se indossate già troppi accessori in argento, cercate di abbinarci una borsa con chiusure metalliche anziché dorate, lo stesso vale per le scarpe, se sono scarpe con cinturini metallici o dorati, mantenetevi su quella linea, altrimenti la gente penserà che avete appena svaligiato una gioielleria!

Approvatissimo è invece il classico abbinamento bianco e nero, in tutte le sue forme.abbinare-scarpe-e-borse

Quando il colore della borsa non deve assolutamente essere uguale a quello delle scarpe?

Ci sono casi in cui scarpe e borse devono necessariamente essere di diversi colori:

  • Quando il look è già abbastanza “noioso”, ad esempio su un tubino nero dovrete assolutamente spezzare con scarpe di un colore e borsa di un altro. Evitate di sembrare in lutto.
  • Quando il look è estremamente classico, come jeans e T-shirt bianca, accompagnateli con colori vivaci.

abbinare-scarpe-e-borsa

Adesso sbizzarritevi a fare i vostri abbinamenti super fighi!!!

 

Collane lunghe, come abbinarle per valorizzare il vostro outfit

collane lunghe

Per dare quel tocco in più al vostro look le collane lunghe sono perfette: ecco a chi donano e come abbinarle.

Quante volte scegliamo con cura il nostro outfit, tentiamo mille abbinamenti e poi ci accorgiamo che manca quel tocco in più? Qualche giorno fa mi è capitato di avere un appuntamento di lavoro al quale tenevo molto: mi sono cambiata diverse volte, cercando il look giusto, e quando l’ho trovato mi sono accorta che mancava qualcosa. La soluzione alla fine l’ho trovata abbinando delle collane lunghe.

A volte, infatti, è semplice enfatizzare uno scollo o un caldo lupetto, o sdrammatizzare un tailleur troppo serioso, basta scegliere il giusto gioiello.

Ho, quindi, pensato di fare un giro sul web alla ricerca delle collane lunghe delle migliori marche, da suggerirvi per impreziosire il vostro look: ce n’è davvero per tutti i gusti e, particolare non da poco, per tutte le tasche anche da acquistare comodamente online.

Collane lunghe: a chi donano

Anzitutto, è bene precisare che le collane lunghe devono adattarsi alla forma del viso: non stanno bene a tutte e, come sempre, il gioiello deve esaltare i pregi e non sottolineare i difetti.

In particolare, le collane lunghe stanno davvero bene a chi ha il viso rotondo o quadrato, in maniera tale da armonizzare le geometrie. Al contrario, chi ha il viso allungato dovrebbe preferire una lunghezza di collana più contenuta così da riequilibrare l’intera figura.

Anche la tipologia di collo incide sulla scelta della collana: via libera a qualunque lunghezza per chi ha un collo sottile e da cigno, mentre per chi ha un collo più robusto, le collane lunghe sono proprio indicate perché aiutano ad ingentilirlo e slanciare così l’immagine complessiva.

La forma e la generosità del seno incidono sulla scelta della collana: se avete forme abbondanti, una collana che finisca proprio sul balconcino potrà sicuramente evidenziare e dare risalto al vostro décolleté. Se invece avete misure più ridotte, una collana troppo lunga può rivelarsi un’arma a doppio taglio: meglio in questi casi focalizzare lo sguardo sulla parte alta del collo e quindi scegliere un girogola o una collana più corta.

collane lunghe

Infine, occorre badare alla corporatura ed all’altezza della persona, sempre nello stesso presupposto di ottenere una perfetta armonizzazione. In questo caso, le collane lunghissime (quelle che scendono sino al busto) sono sconsigliate a chi è molto magra o bassina; al contrario, delle collane lunghe molto sottili rischiano di non notarsi su un fisico imponente, nel qual caso è meglio scegliere collane piuttosto lunghe e non troppo strette.

Collane lunghe: come abbinarle

Ma come abbinare questi bellissimi accessori ai vostri outfit per ottenere il massimo del glamour?

La prima regola da ricordare è la moderazione: se il look è già abbastanza elaborato meglio scegliere una collana sobria, per evitare di caricare eccessivamente l’estetica complessiva.

Di solito, le collane corte sono più formali e quindi più adatte per serate, cerimonie e occasioni ufficiali, mentre via libera alle collane lunghe per occasioni più casual.

Con pull a dolce vita o lupetti sono perfette le collane a catena lunga, meglio se impreziosite da un pendente. Sceglietele in contrasto con il colore del pull, per dare maggior risalto: su pull scuro perfetto un gioiello in oro giallo o rosa, su pull chiaro preferite l’argento.

Altro bell’accostamento per le collane lunghe è con le maglie a scollo a V ampio: prediligete una lunghezza che finisca in prossimità della punta della V, con pendente che riproponga la stessa figura geometrica, così da mettere in evidenza il décolleté.

Con un look casual, infine, potete anche osare con più collane di lunghezze diverse arricchite da qualche piccolo ciondolo, ma occhio: per non risultare sgradevoli, le catenine devono essere sottili e di una lavorazione molto simile!

 

Moda cappelli, oddio che ossessione!

moda cappelli

Qual è l’ultimo accessorio che si indossa prima di uscire di casa? Focus su moda cappelli!

Oggi ho deciso di parlarvi di un accessorio che amo in modo particolare: il cappello. A tesa larga o corta, bicolore o tinta unita, contemporaneo o dal sapore vintage la moda cappelli è per definizione l’accessorio della stagione fredda (e non solo) che non deve mai mancare nel nostro guardaroba.

moda cappelli

Infatti, oltre ad avere una primaria funzionalità: quella di proteggere la testa e le orecchie dal freddo, rappresenta il dettaglio cool da aggiungere ai vostri look per dare una nota di originalità e per catturare l’attenzione anche degli sguardi più discreti. Indispensabile, quindi, come un paio di belle scarpe, il cappello evidenzia la personalità di chi lo indossa e per poter osare con forme e colori non è assolutamente necessario, infatti, essere invitati ad un matrimonio inglese. Inoltre il cappello può far capire, a chi vi guarda, cosa vi passa per la testa.

Essendo quindi un must have trasversale e versatile è in grado di definire e svoltare qualsiasi look.

moda cappelli

Ma per molte di noi la scelta del modello giusto non è proprio semplicissima: per fortuna la varietà dei modelli proposti permette a ciascuna di trovare il cappello più adatto al proprio viso e al proprio stile personale.

Ecco, dunque, una mini guida su come indossare e scegliere il cappello giusto.

Moda cappelli: come sceglierlo

1) la taglia: fondamentale non sottovalutare la misura. Il modello, qualunque esso sia, deve calzare perfettamente, non deve essere né troppo largo né troppo stretto.

2) la forma del viso: mai innamorarsi di un cappello al primo sguardo, esistono infatti dei modelli che stanno bene a tutti e altri più indicati per tipologie e forme del viso ben definite.

Moda cappelli: quando indossarlo

Fino a qualche decennio fa esistevano regole molte rigide su quando indossare il cappello; oggi, fortunatamente, siamo meno legati ai diktat del galateo ma ricordate che in determinate circostanze, per evitare di essere ridicole, è bene indossarlo solo se specificato nel dress code e/o nell’invito.

Moda cappelli: quale modello scegliere

Baschi, berretti portati bassi per nascondere lo sguardo ed esprimere fascino e mistero o appoggiati sul capo in maniera sbarazzina, la varietà dei cappelli e delle tendenze è davvero ampia. Ecco dunque alcuni modelli, per me essenziali, che tutte noi dovremmo avere (almeno così si spera…)

CAPPELLO FLOPPY: questo modello ha visto il suo apogeo nei favolosi sixties e si caratterizza per la sua ampia falda modellabile che arriva ad altezza occhi. È un pezzo iconico che dona un allure sofisticato e chic al look. Consigliatissimo alle amanti del bon-ton è particolarmente adatto ai visi quadrati e a chi ha uno stile classico e punta sempre su capi senza tempo.

CAPPELLO BORSALINO. Di stile e origine italiana, prende nome dall’omonimo marchio piemontese. È tra i modelli più classici e amati (io personalmente ne ho uno anche leopardato… carinissimo); può essere in feltro (in assoluto il mio preferito) e/o in pelle, ha la falda dritta di misura media e una fascia che circonda la cupola. Dona particolarmente ai visi lunghi, è versatile e si abbina anche ai look più casual.

CAPPELLO FEDORA: molto simile al “Borsalino” composto da feltro e lana possiede una falda più larga. Consigliatissimo agli amanti di outfit più misteriosi e charmant, sta bene ai visi più rotondi, larghi e/o ovali. Cattura subito tutti gli sguardi, quindi evitate di indossarlo se siete particolarmente timide.

CAPPELLO BASCO: dall’irresistibile fascino retrò deliziosamente chic il berretto alla francese è ritornato di gran moda grazie allo street style. È perfetto per i visi a cuore e o a triangolo.

CAPPELLO BERRETTO O BEANIE: è perfetto per i mesi più freddi quando tenere la testa al caldo è una vera e propria necessità. In morbida lana (le varianti più cool sono quelle nei toni pastello) dona un tocco urban a qualsiasi outfit e va bene per qualsiasi viso e per le donne di qualsiasi età.

La moda cappelli dunque sta alla stagione fredda come il tubino nero sta a Chanel e l’immagine che ne deriva (quella di una donna con il cappello) è infatti l’emblema di uno stile originale, charmant e sofisticato.

Se…. poi vogliamo anche osare non ci resta che ricordare le parole di una famosa canzone e iniziare a ballare…

moda cappelli

YOU CAN LEAVE YOUR HAT ON…

Buon divertimento a…. tutte!!!