One Love Manchester: stop al terrore

one love manchester4

One Love Manchester è il concerto di beneficenza voluto da Ariana Grande a favore delle famiglie delle vittime dell’attentato del 22 maggio.

Sono stati raccolti 10,5 milioni di euro e si è svolto presso il prato dell’Old Trafford Cricket Ground.
Ha aperto il concerto Marcus Mumford e a seguire i Take That cantando We are Giants.
Gary Barlow ha esortato la folla, che ha iniziato ad intonare Stars are coming out tonigh, dicendo “Guardate verso il cielo e cantate forte”.
Robbie Williams ha donato forza e coraggio a tutti cantando Strong e commuovendo con la bellissima Angels.
Gli U2 hanno lanciato un videomessaggio, proiettato sui maxischermi “Il nostro cuore è con voi”.
Pharrell Williams, produttore e musicista americano, ha provato a donare speranza affermando che -“Non vedo nessuna paura in questo luogo, solo amore“- chiamando in scena Miley Cyrus per duettare insieme Happy.
Miley ha commentato che “Dobbiamo essere ogni giorno ciò che diciamo di essere” e canta Inspired: “How can we escape all the fear, all the hate…”.
one love manchester4
A seguire Niall Horan degli One Direction con Slow Hands  e This Town
Scooter Braun, il manager di Ariana Grande, ha calorosamente ringrazia i presenti: “Avete fatto qualcosa di grande. Avete sfidato la paura. L’avete guardata in faccia per dirle: Noi siamo Manchester! E il mondo vi sta guardando“.
Braun ha poi chiamato a gran voce Ariana Grande, che per l’occasione ha scelto un look sobrio caratterizzato da una felpa con la scritta “We Love Manchester”.

Dopo l’attentato a Manchester che ha causato 22 morti e 59 feriti, Ariana Grande dona il suo cuore alle vittime e alle loro famiglie.

Ariana ha scelto di duettare con Victoria Monet e con i Black Eyed Peas, sostituendo la voce storica di Fergie in Where Is The Love; a sorpresa è entrate anche Imogen Heap con la commovente Hyde and Seek.Anche David Beckham ha voluto far sentire la sua presenza e lancia un videomessaggio: “Come padre, quanto accaduto a Manchester mi ha fatto soffrire molto. Ma ora sono orgoglioso di ognuno di voi”.
Ariana Grande ha continuato il concerto con You Are My Everything accompagnata da un coro di giovani studenti in divisa, di cui ne abbraccia uno e gli passa la mano tra i capelli.
one love manchester4
Miley Cyrus e Ariana Grande, sedute sui gradini, hanno cantato il successo dei Crowded House, Don’t Dream It’s Over, e terminato con dedica di Ariana “Vi amo tantissimo, grazie per essere qui”.
Non è mancata Katy Perry, capelli platinati e piume – “L’amore batte l’odio e batte la paura. Toccate la persona che è accanto a voi, entrate in contatto l’uno con l’altro. E ditevi: ti voglio bene”.
La versione acustica di Part Of Me ha lasciato tutti in lacrime e Roar, con battito di mani del pubblico, ha ricaricato le batterie per essere forti come leoni contro l’odio. In seguito Justin Bieber, con chitarra acustica ha regalato la sua voce soave intonando Love Yourself e Cold Water.
One Love Manchester è stato un tripudio di artisti e videomessaggi di speranza e forza in un momento in cui la paura ci paralizza.
one love manchester4

Coldplay, con grande clamore del pubblico, hanno intonato per One Love Manchester Fix YouViva la Vida Something Like This – “Non cerco un supereoe, solo qualcuno verso il quale io possa voltarmi, qualcuno che io possa baciare”.

E ancora Liam Gallagher e i Beady Eye con Rock’n’Roll Star da cantare a squarcia gola.
La lotta contro il terrore è solo all’inizio! L’unione fa la forza, sosteniamoci a vicenda.

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.