Pedicure fai da te

pedicure fai da te4

Arriva l’estate e la pedicure fai da te è la soluzione più economica per avere piedi perfetti, cosa serve?

In questo articolo ti parlo della pedicure fai da te, indicandoti tutto l’occorrente – prodotti e strumenti – e dandoti tanti consigli su come avere i piedi curati e belli senza spendere una fortuna dall’estetista.
Sembrerebbe che gli uomini siano attratti dalle donne con i piedi curati; infatti attraverso un sondaggio condotto su 2.000 adulti di entrambi i sessi – per conto di un’azienda internazionale produttrice di cerotti per calli – è emerso che quasi il 50% degli intervistati di sesso maschile osserva i piedi di una donna incontrata per la prima volta.
Molti di questi, poi, non si limitano all’osservazione, ma arrivano a fare delle congetture sulla personalità in base alle condizioni dei piedi.pedicure fai da te4
Un rischio, quindi, quello di non aver i piedi a posto!
Se non hai tempo o non ti va di spendere tanti soldi per una pedicure professionale, ti puoi prendere tranquillamente cura dei tuoi piedi anche a casa.

PEDICURE FAI DA TE: COSA SERVE?

Per la pedicure fai da te, ti serve:

  • una bacinella di acqua calda – L’acqua in  cui fare il pediluvio non deve esser bollente, ma calda a tal punto che sia piacevole e non una tortura tenere ammollo i piedi.
    Se l’acqua è troppo fredda o troppo poco calda non va bene!
  • sali da bagno
  • bagnoschiuma – Il bagnoschiuma non deve essere aggressivo, altrimenti secca troppo la pelle ed è un guaio. Prova con un detergente naturale, magari a pH neutro senza parabeni e petrolati.
  • scrub – Serve per rimuovere le cellule morte e per rendere la pelle morbida e luminosa. Lo scrub, come visto negli articoli passati, lo potete farlo anche voi a casa con sale grosso e olio e.v.o.
  • pietra pomice – è il residuo lavorato di una roccia magmatica effusiva, dalla consistenza porosa e leggera. E’ costituita da una serie di materiali presenti all’interno della roccia stessa quali il titanio, l’alluminio e silice, che è l’elemento principale.
    In campo cosmetico, viene utilizzata per levigare la pelle dei piedi, eliminando le cellule morte e i fastidiosi ispessimenti che determinano la formazione di callosità e screpolature.
    Se utilizzata con costanza può costituire la risoluzione definitiva della secchezza del piede e della formazione delle fastidiose callosità.
    I calli ed i duroni, se trascurati, possono provocare dolore e un cambiamento nella modulazione stessa dell’andatura, con conseguenze fisiologiche e patologie inerenti alla postura e alla camminata.
    L’olio essenziale di lavanda e l’olio essenziale di geranio possono essere  applicati sulle zone interessate da collosità per riporne rimedio.
  • kit per le unghie – Il kit comprende: taglia unghie, limette, tronchesine, il bastoncino per rimuovere le cuticole ed il credo; ricordati di pulire il kit ogni volta che termini pedicure e manicure.
  • crema – Utilizza una buona crema  per piedi che idrati, ammorbidisca e non unga.
  • cubo levigante e lucidante – Il cubo levigante e lucidante, o buffer, è spesso sottovaluto, ed invece è necessario perché aiuta a rimuovere la cheratona – la parte superficiale che tende ad ingiallire.
  • smalto trasparente e colorato – cerca di comprare smalti big 5 free, privi di 5 sostanze tossiche come la formaldeide, la resina di formaldeide, canfora, toluene e Dbp.
  • solvente senza acetone: tutti i solventi privi di acetone sono molto delicati sulle unghie, ma non per questo meno efficaci, e possono essere utilizzati senza problemi sia per unghie naturali che artificiali.
    In gravidanza si sconsiglia l’ utilizzo di acetoni durante la gestazione; ricorda comunque che  l’utilizzo dello smalto e di solventi è consentito in uso ridotto rispetto alla manicure classica che può essere effettuata settimanalmente.
    I formati di solventi che trovi in commercio sono anche barattolini leva smalto, penne leva smalto e fazzolettini leva smalto.
  • ovatta e cotton fioc

Iniziamo ora con la guida step by step:pedicure fai da te4

  1. Per prima cosa leva lo smalto vecchio utilizzando ovatta e cotton fioc, perchè la prima non arriva in tutti i punti.
  2. Lava i piedi con il bagnoschiuma neutro ed asciugali, senza sfregarli eccessivamente.
  3. Prepara l’acqua calda e lascia i piedi in ammollo per circa 15 minuti.
    Se vuoi un pediluvio rigenerante e detox, metti nell’acqua: 1 cucchiaio di bicarbonato, 1 bustina di magnesio e il te, precedentemente preparato con la classica bustina.
    Se vuoi sgonfiare i piedi, utilizza 2 cucchiai di sale, 1 di bicarbonato e 10 gocce di olio essenziale di lavanda.
  4. Finito il periodo di ammollo, passa lo scrub con movimenti circolari, e rimosso l’olio con un lavaggio in acqua fredda veloce, ultima passando la pietra pomice.
  5. Taglia le unghie in modo corretto, rimuovi le cuticole e passa lima e buffer sull’unghia per lucidarla.
  6. Prima di applicare uno smalto colorato, inizia sempre con una passata di trasparente protettivo e poi applica il colorato, e procedi nuovamente con il trasparente.
    Ricorda che è importante rimuovere di tanto in tanto lo smalto per fa respirare l’unghia. Acquista sempre smalti di buona qualità, sono una garanzia per unghie sane.
  7. La crema idratante va applicata mattina e sera per piedi sempre morbidi e perfetti.

Che ne pensi della pedicure fai da te?

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.