Le pillole griffate Hermes, YSL, Chanel e Vuitton per stimolare lo shopping

chanel-ysl-drugs

Le feste si avvicinano, i negozi apriranno anche le domeniche, c’è chi già all’interno effettua il saldo anticipato o meglio la vendita promozionale ma lo shopping pre natalizio non è ancora partito.

Sarà la poca liquidità in giro, sarà che più di comprare abbiamo bisogno di una bella vacanza, sarà che si ha paura di spendere dopo le cose che si sentono in giro.

Il motore di tutto sono i consumi dicono loro. Sì ma a noi gli stipendi quando arrivano?

C’è chi arriva a fine mese grazie a mamma e papà, chi i genitori non li ha, chi prende lo stipendio il 24 invece che il 5 o il 10 e noi stiamo qui a parlare di moda, borse e tutto il resto.

A volte mi rendo conto che possiamo essere blasfemi quando proponiamo borse da 1000 o 5000 euro quando ci sono persone che non ce la fanno nemmeno a pagare le tasse.

Noi la formula magica non l’abbiamo ma se c’è una cosa che possiamo dirvi e che alla fine sognare non fa male. Poi chissà bisogna pensare positivo.

Passerà un giorno quel benedetto treno, anzi ci vuole un Airbus con i tempi che corrono così veloci. Ma magia a volte le cose funzionano, vanno per il verso giusto.

Tuttavia siete ancora qui a leggere i nostri post perchè comunque vi interessate di moda, o meglio vi piace vedere ciò che proponiamo.

Ma per tutti coloro che lavorano nelle boutique in attesa che qualcuno entri a spendere ecco le pillole per stimolare lo shopping.

Non sono realtà ma una invenzione dell’artista Jonathan Paul. Questi marchi non soffrono la crisi.

Hermes, Chanel, YSL e Louis Vuitton hanno dei fatturati grandiosi grazie alle esportazioni ed ai nuovi paesi ricchi.

Che dite…..ce ne andiamo via?

hermes-vuitton-drugs

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.