Ponte di Legno: dove sciare in Italia

ponte di legno

Sciare in Italia a Ponte di Legno.

La stagione sciistica del comprensorio Pontedilegno-Tonale entra nel vivo con un’importante novità d’alta quota: il 29 gennaio 2017 aprirà ufficialmente “Panorama 3000Glacier”, nuovissimo rifugio all’arrivo della cabinovia Presena, a 3.000 metri di altitudine.
Uno spazio glamour, i cui punti di forza saranno la vista spettacolare, il design contemporaneo e l’esclusiva partnership con Cantine Ferrari, brindisi italiano per eccellenza.
Realizzato completamente in vetro e acciaio, Panorama3000 Glacier va oltre il concept del semplice bar sulle piste: la struttura – che si sviluppa tra una spettacolare zona lounge al piano terra e un piano soppalcato – propone un interior design giocato tratradizione e innovazione, con uso di legno di rovere alternato a legno di recupero (gli interni sono stati curati dagli architetti Stefania Crippa e Marco Gottardi di Studio Contromano di Milano).

Incredibile naturalmente la vista, a 360° su Adamello, Lobbie, Presanella e Pian di Neve, il più vasto ghiacciaio delleAlpi italiane: panorama perfetto per gustarsi le bollicine, rilassarsi e poi ripartire ad affrontare leemozionanti pendenze del ghiacciaio, sfidando una tra le più lunghe piste d’Europa, l’entusiasmante “nonstop” di 11 km che termina a Ponte di Legno.
Ma Panorama 3000 Glacier non è pensato solo per le schiere degli amanti degli sport della neve: grazie alla nuova cabinovia si può comodamente arrivare qui anche senza sci o tavole ai piedi, per godersi una giornata in quota in assoluto relax, nel cuore delle vette delleAlpi Centrali.
Un’opportunità che vuole andare oltre la stagione invernale: l’obiettivo della nuova struttura è infatti quello di rimanere aperta undici mesi all’anno, a servizio anche dell’escursionismo, come fulcro e punto di appoggio di un’articolata rete sentieristica e di trekking di ogni difficoltà.
 

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.