Rassegnamoci a bere il cappuccino, Starbucks non apre in Italia

starbucks-non apre-in-italia

C’era già chi si immaginava a sorseggiare frappuccino percorrendo via Dei Condotti fino al Pantheon, chi pensava di scaldarsi tenendo tra la mani la famosa coffee mug di cartone per le strade gelide di Milano quando da lontano ammiri la maestosità del Duomo.

Cari tutti, mi duole dirlo, credetemi fa male persino a me sostenitore del made in Italy ma dobbiamo rassegnarci ancora a bere il cappuccino.

La notizia che gira da giorni sul web è solo una grande e grossa bufala, nessuna conferenza stampa, nessuna dichiarazione, Starbucks non apre in Italia.

Il colosso americano leader in mezzo mondo per le bevande calde e quei deliziosi frappuccini al cioccolato e caramello con i suoi muffin inimitabili non ha nessuna intenzione di conquistare la nostra penisola.

Nessuna apertura quindi nemmeno per il 2014/15/16, né a Roma, né a Milano, né da nessuna altra parte. Continueremo ad affollare i nostri bar, ordinare succo di frutta, cappuccino e cornetto ai cereali.

Nessun wii-fi gratuito e se ti va bene, i quotidiani ti aspettano sul bancone per essere sfogliati, e veloce. Perché noi la mattina andiamo di fretta. Caro Starbucks ci rivedremo in vacanza.

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.