È tempo di…un cambio look alla mia casa!

cambio-look-casa

Anche per voi è arrivato il momento di fare un cambio look alla vostra casa? Molto bene, oggi vi parleremo di qualche piccolo ritocco come: isolamento, pittura ed intonaco! Quanto costano? Perché fare questo tipo di lavori? Leggete qui!

Se stai pensando ad un cambio look per la tua casa e vorresti più informazioni riguardanti isolamento, pittura ed intonaco, sei nel posto giusto! La prima domanda che sorge spontanea a tutti è: quanto costerà un cambio look di casa? Molti sono spaventati ed ostacolati dal suo costo ipotetico, ma in realtà, farlo è un errore poiché il tutto è bilanciato dal notevole risparmio in bolletta per quanto riguarda l’isolamento e del recupero con le detrazioni del 2019 per pittura ed intonaco!

Isolamento termico: il cappotto!

Uno dei lavori più frequenti in ogni cambio look di casa riguarda il cappotto esterno, il cui costo complessivo è sostanzialmente composto dalla manodopera e dai pannelli isolanti. Scopriamo nello specifico:

  • manodopera: va dai 30€ ai 50€ al mq per la preparazione della superficie, installazione dei pannelli e finituraM
  • noleggio del ponteggio: da 8€ a 12€ al mq per il noleggio del primo mese. Per i mesi successivi il prezzo può scendere;
  • tecnico certificatore: occorre la certificazione del risparmio energetico per non rischiare in nessun modo di perdere le detrazioni fiscali.

Complessivamente il costo di un cappotto esterno può oscillare tra gli 80€ ed i 100€ al mq. Il prezzo di questo tipo di lavoro è dunque abbastanza contenuto se consideriamo che un cappotto esterno:

  • evita la formazione di muffe,
  • riduce notevolmente l’utilizzo del riscaldamento e dei condizionatori.

 

cambio-look-casa

Cambio look: pitturare la facciata di casa

Dopo qualche anno è necessario fare qualche bel ritocchino alla  tinteggiatura della facciata di casa, che con il tempo tende a deteriorarsi. E se vogliamo dare una svolta alla nostra abitazione e fare un cambio look, la tinteggiatura della facciata è mooolto importante!

Il costo per la tinteggiatura esterna dipende da diverse voci quali: 

  • manodopera: il costo a ora di un imbianchino o di un’impresa edile
  • pittura per esterni: che materiale usare? Calce, quarzo, silicati, etc.
  • intonaco: tutto dipende dall’intonaco già esistente, se è ancora in buono stato o se è da rifare.
  • ponteggi: occorrono dei ponteggi fisse per tinteggiare la facciata di una casa.

Diciamo che approssimativamente i costi vanno da un minimo di 10€  ad un massimo di 40€  al mq.

Intonaco interno ed esterno

L’intonaco di un interno o di una facciata esterna è fondamentale per un cambio look non solo per una questione estetica, ma anche e sopratutto per una questione protettiva, in questo caso della muratura. Se l’intonaco è rovinato, deve necessariamente essere rifatto. Scopriamo insieme il prezzo dell’intonaco al mq. Per evitare problemi futuri è necessario che questo lavoro sia eseguito alla perfezione.

cambio-look-casa

Il prezzo per rifare l’intonaco interno ed esterno deriva:

  • dal tipo di intonaco: tradizionale o pre-miscelato,
  • dallo stato iniziale della parete in questione,
  • dall’eventuale demolizione dell’intonaco preesistente,
  • dalla realizzazione del nuovo intonaco,
  • dal costo dei ponteggi,
  • e dalla rasatura finale necessaria per tinteggiare la parete.

Complessivamente i costi possono variare dai 15€ ai 20€ al mq.

Eccovi svelati (approssimativamente) tutti i costi per i lavori in casa! 

Illuminazione casa: come sceglierla?

illuminazione-casa

Scegliere l’illuminazione giusta per casa: eccovi qualche consiglio utile!

Valorizzare al meglio l’illuminazione di casa è una tra le parti più divertenti di arredare la propria abitazione.

Le zone di casa sono molto differenti e di conseguenza necessitano un’illuminazione diversa e mirata. La luce necessaria nel bagno non potrà mai essere la stessa del soggiorno…ovviamente !

Nonostante io sia un’amante della luce naturale, quella che ti sveglia al mattino con un raggio di sole, avere un’illuminazione artificiale in casa è d’obbligo!

 

Illuminare il soggiorno

Tra le stanze più importanti della casa c’è il soggiorno: il luogo in cui ci si intrattiene maggiormente con famiglia e amici, ma anche il migliore per rilassarsi e guardare un pò di TV o leggere un libro, ecco perché è molto importante dare la giusta illuminazione.

illuminazione-casa

 

È giusto che ci siano diversi punti luce nel soggiorno per avere l’illuminazione giusta per ogni occasione.

Se siete amanti della lettura, l’ideale sarebbe quello di mettere una lampada che parte da terra per creare la giusta atmosfera soft;

invece se siete più per cene di venerdì sera tra amici, l’illuminazione sul tavolo, che sia unica o fatta da composizioni multiple è ciò che vi serve.

Se il vostro è un salone abbastanza grande da poter creare più di una situazione, potete optare per entrambe le soluzioni e scegliere poi l’illuminazione in base all’occasione che vi capita.

Parliamo di cucina e bagno

La cucina è il luogo in cui ogni donna passa più tempo in assoluto, forse anche più di quanto ne passa in bagno. Tra dolci e primi piatti, cene veloci, aperitivi e pranzi reali, l’illuminazione dev’essere tale da poter stare ai fornelli per ore senza affaticare gli occhi.

Una luce a LED sul piano cucina, è ciò che necessita ogni cucina che si rispetti!

In più uno o più lampadari a soffitto servono per la zona tavolo. Infine se la vostra è una cucina con penisola o isola una gran bell’idea può essere quella di utilizzare le lampade a sospensione per creare quell’atmosfera moderna e originale, ma con una gran bella luce!

illuminazione-casa

In bagno invece l’illuminazione più importante è quella dello specchio, quello che ogni mattina ci aiuta a renderci presentabili per andare a lavoro, e quindi si, è estremamente importante che questa luce illumini al meglio il nostro viso !!!

Un’applique sullo specchio o anche uno specchio con lampade sulla cornice, sono le soluzioni più funzionali.

illuminazione-casa

Nel resto del bagno, a preferenza si può scegliere tra lampade ad incasso, lampade da terra o lampadario.

Illuminazione camera da letto

La camera da letto è una zona molto intima quindi la luce dev’essere soffusa e calda. Qui potete dare spazio alla fantasia e scegliere ciò che più fa al caso vostro! Un lampadario al centro della stanza e le classiche lampade da comodino sono tutto ciò che occorre per rimanere in un clima molto personale.

illuminazione-casa

Se disponete di cabina armadio, è necessario illuminarla con lampade a LED e stessa cosa vale per l’interno degli armadi (per chi non dispone di cabina), in modo tale da mantenere un tono caldo nella stanza, ma una luce forte ed efficiente per scegliere i vostri vestiti !

 

Finestre: una piccola guida per rinnovare casa!

finestre

Finestre in pvc, in legno o in alluminio? Quali scegliere e perché?

Le finestre rivestono un ruolo fondamentale all’interno di ogni arredamento che si rispetti.

Ma oltre all’estetica, le finestre devono essere funzionali.

Se è un po’ di tempo che sentite degli spifferi provenienti dalle vostre finestre, è il caso di cambiarle e sostituirle con degli infissi moderni ed eleganti. Qui di seguito vi riassumerò le tipologie di infissi, una piccola guida che vi aiuterà nella vostra scelta!

 

Finestre in PVC

Le finestre in PVC sono vantaggiose perché:

  • Il loro prezzo è economico, oscillano dai 150 ai 300 euro,
  • Hanno una bassa conducibilità termica quindi fanno da ostacolo allo scambio di calore interno/esterno della vostra casa,
  • Resistono al fuoco, alla pioggia e a tutti gli agenti atmosferici, caratteristica essenziale per una finestra esterna,
  • Possibilità di isolamento acustico,
  • Molto leggero rispetto ad altri materiali,
  • Non richiede una particolare manutenzione.

Il rapporto qualità prezzo delle finestre in PVC è assolutamente ottimo!

Tra tanti vantaggi però c’è uno svantaggio: si scoloriscono, per cui il mio consiglio è quello di sceglierli bianchi o comunque chiari, così non si noterà.

finestre

Infissi in legno

Se pensiamo alle finestre in legno, ci viene subito in mente: calore ed eleganza.

Il legno è difatti il materiale per eccellenza per gli infissi.

Anni fa infatti, tutte le case avevano infissi in legno.

Esistono tanti tipi di legno che variano di prezzo, partendo dal più economico che è il pino massello ed ha un costo di più o meno 200€ al mq, fino ad arrivare al legno in castagno lamellare che costa circa 320€ al mq.

I vantaggi degli infissi in legno sono tutte dovute alle numerose proprietà di questo pregiato materiale:

  • Il legno è resistente e leggero per cui dura nel tempo,
  • Ha un basso valore di conducibilità termica, inferiore anche al PVC e quindi garantisce un ottimo isolamento termico,
  • È ecologico, riciclabile e rinnovabile, il PVC invece è in plastica,
  • Esteticamente sofisticato ed elegante.

Perfetto per le case di campagna e in stile rustico. L’unico fattore svantaggioso è il costo di manutenzione del legno che è un po’ impegnativo.

finestre

Finestre in alluminio

L’alluminio è il materiale più costoso, oscilla dai 200 ai 400 euro al mq.

Il costo però è eccellentemente proporzionato a tutto ciò che questo materiale offre:

  • Garantisce un isolamento termico ed acustico,
  • Resiste agli agenti atmosferici, acqua, aria e vento ed è utilizzato specialmente per le finestre da tetto,
  • Leggero e morbido infatti è ottimo per finestre di grandi dimensioni,
  • Riciclabile ed ecologico,
  • Ignifugo e resistente al fuoco,
  • Manutenzione nulla.

Inoltre è possibile completare l’infisso in alluminio con zanzariere, tapparelle e motori elettrici.

finestre

E voi che materiale sceglierete per la vostra abitazione?

Lavori in casa: cambio look alla mia abitazione

lavori-in-casa

Lavori in casa: i lavori top da realizzare

I lavori in casa sono quelli che permettono di stravolgere totalmente il look del posto in cui vivete, migliorandolo o cambiandolo a proprio piacimento.

Cambiare fa bene alla mente e rende allegri.

Vivere nello stesso posto apportando di tanto in tanto piccole modifiche è sia divertente che gratificante.

A tal proposito oggi vi parlerò di due attività che potrebbero trasformare completamente l’aspetto della vostra casa:

il piastrellamento e l’imbiancatura.

Se avete voglia di cambiamenti, colore e novità… siete nel posto giusto!

 

Lavori in casa: il piastrellamento

Tra i possibili lavori in casa troviamo il piastrellamento: un’attività che consiste nel rivestimento di pareti o pavimenti con le piastrelle. Di questo se ne occupa il piastrellista.

Se state cercando un piastrellista per la vostra casa, qui di seguito vi mostrerò tutto ciò che occorre sapere prima di assumerne uno!

Innanzitutto è giusto dire che il piastrellista ha tariffe che si basano sul tempo impiegato per realizzare il progetto, oppure sui metri quadri su cui adoperare. La media oraria di un piastrellista è di circa 30€-40€ o di 25€- 40€ al metro quadro.

lavori-in-casa

 

I prezzi di un piastrellista

I prezzi di un piastrellista variano in base alla tipologia di progetto che elaborano:

  • Soluzione economica: consiste nel cambiare le piastrelle in casa in maniera veloce ed economica, ad esempio per la cucina il costo di piastrelle in ceramica, sarà di 15€ al m2  ;
  • Coperture per il bagno: ristrutturare il bagno con piastrelle in ceramica eleganti comporterà un costo di 40€ al m2  ;
  • Grandi superfici: rivestire una o più stanza per un totale di 100 m2   con piastrelle naturali ammonterà a 60€ per m2.

 

Il prezzo totale di un piastrellista può dipendere da diversi fattori:

  • Tecnica e modalità di posa: più la posa è complessa più richiede tempo e di conseguenza il costo aumenta, così come aumenta quando le piastrelle hanno bisogno di essere tagliate;
  • Materiale e dimensione delle piastrelle: le piastrelle in pietra naturale sono più pesanti e più difficili da installare, dunque costeranno di più di quelle in ceramica
  • Tempistiche

lavori-in-casa

 

Lavori in casa: passiamo all’imbiancatura

L’imbiancatura consiste nel tinteggiare le pareti, ed è di competenza dell’imbianchino.

Prima di procedere con l’imbiancatura di casa, è importante capirne i costi.

Il costo dell’imbiancatura varia in base a tre fattori:

  • Imbiancatura interna: ha costi che partono tra i 10 € e i 40 € al m2
  • Imbiancatura esterna: ha costi più elevati di quella interna, tra il 35€ e i 40€ al m2
  • Tipo di pittura: la vernice è acquistabile autonomamente, questo già vi permette di risparmiare notevolmente. Il costo sarà più elevato in base alla qualità della vernice. Una pittura opaca o una vernice metallizzata costerà sicuramente di più rispetto alla vernice standard.

lavori-in-casa

 

Sapevate che per ridurre ulteriormente i costi dell’imbiancatura, potete decidere di farla durante l’inverno? Questo vi consentirà un risparmio del 20 o 30% sul costo finale.

 

Divertitevi a stravolgere il look della vostra casa, rendetela un posto tutto nuovo!!!

La bioedilizia: cosa è e quali sono i suoi vantaggi

la-bioedilizia

La bioedilizia è un’alternativa alla classica architettura, favorisce il vivere e costruire in maniera sana, salvaguardare l’ambiente e diminuire l’impatto ambientale.

La bioedilizia è davvero interessante, io sono assolutamente a favore, sia perché ha zero emissioni prodotte sia perché comporta un consumo bassissimo di risorse naturali.

A differenza delle costruzioni, la bioedilizia è fondata sul rispetto dell’ambiente, sulla salute e sul rispetto tra uomo e natura.

A proposito di bioedilizia voglio parlarvi appunto delle case prefabbricate, esse sono il pilastro dell’architettura sostenibile.

la-bioedilizia

 

Le case prefabbricate

Il costo di una casa prefabbricata è praticamente la metà di una classica abitazione. Sono case fatte in legno, sono stabili e durature. Il legno è un materiale ecosostenibile e inoltre permette di ridurre i costi totali. Si parte infatti, da un minimo di 50.000€ per 80 mq ad un massimo di 250.000€ per 200 mq.

Oltre alla spesa iniziale di acquisto, la bioedilizia ti permette di continuare a risparmiare su tutti i consumi annuali come le bollette. Insomma un vero e proprio affare, senza rinunciare a nessun tipo di comfort.

Anche la sua realizzazione non comporta tanto tempo, in 4 mesi circa il lavoro è ultimato.

Così come le case tradizionali, anche per le case prefabbricate occorrono dei permessi. L’iter burocratico è lo stesso:

  • Indagine geologica
  • Permesso di costruzione
  • Permesso di costruzione in zone sismiche (se è il vostro caso)

 

Potete strutturare la vostra casa prefabbricata come più preferite, proprio come una casa tradizionale.

Potrebbe essere un’idea per recuperare un po’ di spazio, quella di dividere con una scala, la zona giorno da quella notte, ricavandone due piani.

Regala emozioni la bioedilizia…no?

 

Quanto costa una scala?

Le scale partono da un costo minimo di 1500€. I prezzi delle scale possono variare in basa alla tipologia di scala. Una scala può essere:

  • chiusa
  • aperta
  • semplice
  • a chiocciola
  • in legno
  • in pietra
  • con una o più rampe
  • esterna

la-bioedilizia

Oltre che dalla tipologia, il prezzo della scala può essere influenzato dal materiale, dalla posizione e dalla lunghezza.

È possibile anche avvalersi di eventuali opzioni aggiuntive come:

  • soluzioni anti scivolo
  • illuminazione integrata
  • corrimano

 

Affidatevi a degli esperti nel settore della bioedilizia per garantirvi un lavoro ad hoc!!!

Ristrutturazione casa: quanto costa e come si procede?

 La ristrutturazione di casa: come affrontare questo momento nel migliore dei modi

Ristrutturare casa che sia nuova o da rinnovare, spaventa un po’ chiunque. Si, perché il costo è sempre un ignoto e si finisce per averne paura.

Ecco perché in questo articolo vi parlerò di come procedere nella ristrutturazione di casa senza troppe domande sui costi.

Ristrutturazione casa: cosa comprende e quanto costa?

Una ristrutturazione completa comprende:

  • Costo di demolizione e smaltimento: le attività che incide meno sul prezzo;
  • Costruzione di nuovi tramezzi
  • Costo dell’impianto elettrico e idraulico: rappresentano le attività più pesanti da fare durante una ristrutturazione. Comportano inoltre una spesa importante. Anche qui però il prezzo dipende da tanti fattori che possono essere la grandezza della casa o l’aggiunta o meno di condizionatori e via dicendo.
  • Posa dei pavimenti: questa dipende interamente da che pavimento scegliete, mattonelle o parquet hanno inevitabilmente un costo differente;
  • Rifare le pareti: anche qui come la demolizione, il prezzo non è eccessivamente elevato si aggira intorno ai 30/40€ a cui vanno aggiunti quelli della tinteggiatura, che in base alla sua elaborazione o meno implicherà un costo piuttosto che un altro.
  • Nuove porte e finestre: anche qui la spesa è importante, soprattutto se ci sono tante finestre o se si vuole utilizzare un materiale più pregiato.

ristrutturazione-casa

ristrutturazione-casa

Dunque il costo minimo parte dai 20/30 € al mq per la demolizione fino ad un massimo di 350€ al mq per finestre e porte. Prima di procedere, potete richiedere dei preventivi per farvi un’idea e non avere sorprese in seguito. Ovviamente qui si parla di ristrutturazione casa completa, ma potrebbero interessarvi anche solo alcune di queste voci.

 

Quanto costa rifare il bagno di casa?

A queste voci bisogna aggiungerne una che sembra banale ma rappresenta una delle stanze più importanti della casa: il bagno.

È bello averne uno così come lo abbiamo sempre desiderato.

La ristrutturazione del bagno, partendo da zero, è pari a circa 800€ al mq compreso di sanitari, piastrelle e pavimento.

Chiaramente questi non sono dei prezzi standard, perché possono subire variazioni in base alle attività necessarie che possono essere:

  • eventuale rimozione di sanitari;
  • rifiniture e sanitari di alta qualità;

ristrutturazione-casa

 

Si può risparmiare sulla ristrutturazione di casa?

 

Abbandonate l’idea di poter avere un lavoro di qualità a poco prezzo e anche a tutto ciò che si dice in rete. Con 250€ non ristrutturerete casa!

Però un modo per risparmiare sui costi della ristrutturazione c’è: sfruttare le detrazioni del 2019. La legge di stabilità del 2019 afferma che sono state prorogate le detrazioni fiscali per la ristrutturazione a tutto l’anno.

Grazie a questa legge rimasta invariata dal 2017, potrete risparmiare il 50% sui costi finali.

Conveniente no?

 

Riscaldamento casa: le soluzioni adatte a te !

riscaldamento-casa

Riscaldamento in casa: la caldaia a condensazione una comoda soluzione

Se il riscaldamento di casa è da installare o da sostituire dovrai essere certa di scegliere l’opzione più conveniente e adatta alle tue esigenze. Qui di seguito riporterò tutte le informazioni sui riscaldamenti per assicurarti una scelta perfetta.

Le tipologie di impianti di riscaldamento sono diverse per cui è meglio affidarsi ad un esperto che possa indicarvi l’impianto che fa al caso vostro. Qui entrano in ballo diversi fattori come: il numero di stanze, il tipo di abitazione e il budget medio disponibile.

I vari tipi di riscaldamento

Esistono diversi tipi di impianti di riscaldamento:

–       a gas: la caldaia a condensazione a gas è pratica e sicura da utilizzare, consente un notevole risparmio rispetto ad altri tipi di impianti;

–       elettrico con fotovoltaico: un sistema elettrico con energia pulita;

–       a pellet: utilizza un combustibile naturale derivante dal legno;

Dopo aver installato un impianto è obbligatorio effettuare un controllo annuale.

I prezzi degli impianti vanno da un minimo di 30€ al mq per il riscaldamento con termosifoni ad un massimo di 180€ per il riscaldamento a pavimento.

riscaldamento-casa

Caldaia a condensazione: tipologie e prezzi

Le caldaie a condensazione sono un’ottima soluzione per risparmiare conservando l’efficienza. Il calore prodotto dalla caldaia viene sfruttato completamente, senza sprechi.

Gli impianti di riscaldamento a condensazione possono essere a metano, elettrici, a gas e a pellet.

La soluzione più economica è quella a metano che ti permette di ottenere un risparmio a lungo tempo.

Quelle elettriche sono meno popolari e utilizzate per ambienti molto piccoli.

Quelle a gas invece sono adatte per gli spazi più ampi e il loro costo è più elevato.

Infine quelle a pellet sono una scelta ecosostenibile che prevede un investimento iniziale molto alto ma promette un risparmio successivamente.

I prezzi delle caldaie a condensazione variano a seconda delle precedenti caratteristiche, oscillando dai 600€ ai 5000€.

 

Consultandovi con un esperto raggiungerete la soluzione fatta apposta per te !!!

 

 

 

L’imbianchino: chi è? Cosa fa? e come ci può aiutare?

imbianchino

L’imbianchino: descriviamo meglio il suo lavoro

L’imbianchino o anche detto pittore edile è un professionista che applica pitture e rivestimenti su superfici come muri e pareti che possono essere abitative o commerciali.

Come primo step, l’imbianchino valuta le superfici che poi andrà a trattare. Dopo una valutazione attenta e precisa, l’esperto procede a comunicare attraverso un preventivo i tempi di lavoro ed il costo di manodopera e materiali. Tutto ciò avviene solo se le pareti da tinteggiare sono in buono stato, se così non fosse, il pittore edile deve prima rimuovere la muffa con dei trattamenti e poi può procedere. Ovviamente in questo caso, i costi saranno differenti.

 

Se vi state chiedendo come trovare l’imbianchino perfetto per voi, continuate a leggere

Prima di affidare la vostra abitazione in mano a qualcuno, accertatevi innanzitutto di avere un esperto davanti a voi. Si perché tutti gli imbianchini, per essere riconosciuti come tali, devono avere un titolo di studi che una volta conseguiti, gli permetterà di poter operare prima affiancando qualcuno e solo successivamente potranno andare in autonomia. Cercate ciò che si dice di lui su internet e sui social e rendetevi conto cosa ne pensano gli altri.

imbianchino

Dopo aver individuato qualcuno, indubbiamente vi interesserà il miglior lavoro al miglior prezzo. Per cui sappiate che in media un professionista chiede dai 3€ agli 8€ per metro quadro. Il prezzo chiaramente varia a seconda del tipo di pittura da applicare e anche alle diverse tecniche da realizzare.

 

Tinteggiatura casa: quale scegliere?

La tinteggiatura per la tua casa è davvero importante soprattutto se si ha voglia di cambiare stile. Oltre a poter cambiare colore, affidandovi ad un imbianchino potete godere di diverse tecniche rispetto alla classica vernice su parete.

imbianchino

Esistono:

  • la spugnatura che si realizza con la spugna e dona alla casa uno stile tutto moderno e straordinario;
  • la velatura che consiste nell’applicare due strati di vernice di colore diverso;
  • la graffiatura che ti permette di realizzare dei “graffi” sulla parete, sempre per un tocco particolare;
  • lo stucco veneziano è quello più costoso ma elegante, vengono creati dei disegni astratti…totalmente originale!

Finestre scorrevoli: la comodità degli infissi a scomparsa

finestre-scorrevoli

Le finestre scorrevoli o infissi a scomparsa sono comodi e all’avanguardia

In gergo finestre scorrevoli, in termini più specifici infissi a scomparsa sono delle soluzioni pratiche, comode ed eleganti per guadagnare più spazio in casa. Se non avete proprio voglia di rinunciare ad una grande finestra che affacci sul vostro giardino, le finestre a scomparsa sono la decisione perfetta.

 

Gli infissi a scomparsa e i loro vantaggi

Il loro primo vantaggio è quello di non sottrarre ulteriore spazio all’interno della vostra abitazione piccola o grande che sia. Ti permettono di godere della piena superficie di casa tua senza dover pensare allo spazio dell’apertura della porta o della finestra che sia.

Un altro vantaggio da non sottovalutare è quello di avere una visuale magnifica: il tuo giardino o il tuo terrazzo. Come se interno ed esterno fosse un’unica cosa.

finestre-scorrevoli

E poi trattandosi di vetro, donerà luce alla vostra casa e rendendo tutto molto più piacevole.  Immaginate anche un pranzo veloce a casa, però con una vista sul vostro giardino, non sarebbe suggestivo e stimolante? Vi darebbe senza dubbio la carica giusta per continuare la giornata!!!

finestre-scorrevoli

 

Le diverse tipologie di finestre scorrevoli

Esistono diverse tipologie di infissi, ognuna per ogni esigenza:

  • Una o due ante: a seconda della grandezza di cui necessiti, potrai scegliere se una o due ante scorrevoli;
  • Con scorrimento parallelo: utile se non si ha a disposizione lo spazio necessario per inserire due controtelai nel muro;
  • Con o senza cornice: è possibile avere o meno una cornice per la vostra finestra scorrevole;
  • A “doppia scomparsa”: si mimetizzerà totalmente con la parete;
  • Con persiane o inferriate: pratici e sicuri per uso esterno.

 

finestre-scorrevoli

 

Prezzi degli infissi

Il prezzo degli infissi varia principalmente a seconda del materiale utilizzato.

Le ante vetrate sono le più costose ma molto eleganti e luminose, con la possibilità di opacizzare i vetri e godere della propria privacy. Un altro materiale è il legno che è piuttosto economico rispetto al vetro e dona classicità alla vostra casa. Perfetti per l’uso esterno invece sono il PVC e l’alluminio, ottimi isolanti termici con costi contenuti.

 

 

Affidarsi ad un esperto nella scelta del materiale è molto importante se si vuole un lavoro fatto per bene.