Buoni propositi dopo l’estate (che non manterremo mai o quasi)

buoni propositi

Prima della pausa estiva giuriamo a noi stessi che manterremo tutti i buoni propositi, ma ne saremo davvero in grado?

Dite quello che volete, ma per me il vero primo mese dell’anno è Settembre. Altro che gennaio. E’ a settembre che la mia personale to do list si arricchisce di buoni propositi.

Che poi raramente mantengo, vabbè, ma questa è un’altra storia.

Ma perché proprio a settembre? E perché tutti questi buoni propositi ci colgono sempre d’estate?

Bè ovvio, in vacanza abbiamo la mente libera da impegni, scadenze e stress vari. E finalmente possiamo concentrarci su noi stessi, su cosa ci piacerebbe davvero fare o su quali atteggiamenti vorremmo davvero poter assumere.

buoni propositi

Poi però al rientro i buoni propositi sono tutti lì, che ci osservano e aspettano di essere realizzati. Bè, non so voi ma io li ho delusi tipo 99 volte su 100…nessuno è perfetto.

A settembre cambio vita: mi iscrivo in palestra!

E’ il classico dei classici.

Al mare scopriamo (ma no!) che c’è un rotolino in più, ma và? Ci siamo spanzati di panzerotti, il minimo che potesse accaderci è una taglia in più.

Quindi il primo tra i buoni propositi è la palestra.

Il primo settembre, quindi, l’abbiamo fatto. Abbiamo varcato la porta, compilato il modulo, consegnato il certificato di sana e robusta costituzione e preso accordi con il personal trainer palestratissimo in sala attrezzi.

E’ ancora lì che ci aspetta. Nessuno è perfetto.

A settembre cambio vita #2: faccio la dieta!

Mica la palestra fa effetto se non associamo la giusta dieta, no? Lo sanno tutti.

Ecco quindi il proposito correlato al primo. Appena usciti dalla palestra siamo andati dal dietologo.

Ci ha preso misure, strizzato braccia e pancetta, fatto salire sulla simpaticissima bilancia che segna sempre, guarda caso, da uno a tre chili più della nostra.

Gli abbiamo confessato tutti i nostri peccatucci di gola (e non, via, quando sei sull’onda della verità mica puoi fermarti), sborsato l’onorario e atteso circa una settimana per avere la nostra preziosa dieta.

Che ora giace ben piegata, sotto la pila di libri di ricette rigorosamente ipercaloriche. Nessuno è perfetto.

A settembre cambio vita #3: mi sposo!

Siamo sulla spiaggia al tramonto con il nostro amore. Tutto è terribilmente romantico, si fantastica sul futuro, sulla vita insieme.

E lì scatta d’obbligo…sposiamoci!

Statisticamente i periodi in cui vengono formulate più proposte di matrimonio sono Natale e Ferragosto.

In questo caso, però, il terzo dei buoni propositi l’ho mantenuto…a maggio mi sono sposata. Davvero!

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.