Come e perchè diventare blogger e influencer: intervista a Ilaria Barbotti

come diventare blogger

Come diventare blogger ed influencer? Ce lo spiega Ilaria Barbotti, consulente nella comunicazione digitale e social e digital pr.

-Ilaria, puoi spiegare al pubblico di Tendi Trendy in cosa consiste il tuo lavoro?

Mi occupo di digital pr e spesso creo anche -da zero- progetti digital per aziende/brand e prodotti. Lavoro molto col travel ma anche con la moda, il food e l’automotive. Digital PR significa crea relazioni e selezionare persone, influencers, blogger, instagramer per lavorare su un progetto o per un brand. I progetti che creo sono spesso studiati ad hoc per un prodotto o una marca e ne curo tutti le fasi, dall’ideazione, alla realizzazione, al report finale coi risultati.

– Come si può trasformare una passione in un vero e proprio progetto di comunicazione con guadagni ben strutturati?

E’ una domanda difficile e articolata è la risposta. Sicuramente ci vuole grande passione ma anche idee chiare e grinta. Oggi il mondo della comunicazione, del digital, dei social va alla velocità della luce quindi se si vuole lavorare in questo mondo occorre essere sempre sul pezzo, capire come va questo mondo, evolversi costantemente, capire cosa tira e cosa no, quali sono le piattaforme da usare e quali no. Ad esempio se fossi una blogger oggi punterei tutto (tempo e denaro) su blog, instagram e Youtube o altra piattaforma video, mentre tralascerei altri canali.

– Studio e metodo o fai da te? Qual è la strategia vincente per “sfondare” sui social?

Occorre studiare sempre, prima di iniziare e mentre lo fai. Come dicevo l’evoluzione è talmente rapida che bisogna costantemente aggiornarsi e studiare.  Credo poi se si vuole lavorare come strategist, pr o consulenti, servono buone basi di marketing e non sempre basta il “fai da te”. Si può studiare anche dopo ma soli con corsi verificati e certificati o acquistando libri e aggiornandosi anche online. Gran parte della mia specializzazione arriva però dal lavoro “vero”, dalla presenza quotidiana e costante su vari canali per intercettare nuovi trend, nuove persone, nuove piattaforme.

Per diventare popolari sui social occorre costruirsi una vera e forte immagine che sia aderente a quello che sei nella realtà. Troppo distacco non gioverebbe ne a te ne a chi ti segue e non ti rende credibile. Essere credibile in quello che scrivi, che dici, che fai online, questo ti permette di crescere, e ci vuole del tempo. 

come diventare blogger

– Lifestyle, travel, beauty o kids: se un lettore decidesse di aprire un blog o un canale social, su cosa dovrebbe puntare? 

Per aprire un blog bisogna avere tanto tempo e tanto materiale su cui scrivere. Bisogna essere interessanti e avere qualcosa da dire. Altrimenti perchè dovrebbero leggerti e seguirti?? Una volta che abbiamo capito su cosa siamo forti e su cosa potremmo avere seguito, si parte. Ma sai scrivere????? 😉 Questa è forse la prima domanda da porsi, se voglio aprire un blog devo saper scrivere. Se voglio fare lo “youtuber” allo stesso modo devo saper stare davanti alla camera e creare video interessanti e/o avere qualcuno che mi riprende. Ok la passione e la voglia di fare ma servono anche basi e attitudine. E qualcosa da dire, sempre.

come diventare blogger

– Influencer italiane, ce ne sono realmente? Se sì, quali sono secondo te quelle che vale la pena seguire?

In Italia il panorama delle influencer è ampio e cresce ogni giorno. Sicuramente ci sono tante blogger meritevoli, io personalmente stimo molto per la costanza, l’umiltà e la dolcezza di Irene Colzi e la seguo da sempre, mi piacciono tanto i video-consigli di Eleonora Petrella, e adoro le foto di Francesca Cinà, questo lato fashion/lifestyle. Sul travel ho tante instagramer che seguo ma chi mi fa veramente venire voglia di viaggiare sono spesso instagramer esteri. 

– Parliamo delle aziende: sono favorevoli a progetti digital? Ne hanno finalmente capito l’importanza?

Le grandi aziende sì e li fanno da un po’, le medio-piccole vogliono fare ma ancora stentano a capire bene come e soprattutto con chi, a chi rivolgersi e chi coinvolgere. In questo momento siamo sicuramente nel picco per quanto riguarda l’influencer marketing, se ne fa un gran uso e c’è molto interesse. Di progetti digital se ne fanno e se ne faranno tanti, c’è da capire bene cosa portano all’azienda e misurarne sempre bene finalità e obiettivi che ci si prefigge e poi capire se si raggiungono o meno.

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.