Imparare a nuotare:

imparare a nuotare

Vuoi imparare a nuotare? Se non hai imparato fin da bambino, imparare a farlo da adulto può rivelarsi un pochino imbarazzante, al mare o in piscina. Ma non temere a tutto c’è un rimedio.

Se vuoi imparare a nuotare il consiglio è di iniziare prima di tutto con il galleggiamento:

  • Non aver paura di affogare, non nuotare da solo all’acqua alta e vai sempre una persona esperta o con un gruppo di amici.
    Se il mare è mosso e agitato meglio iniziare ad imparare a nuotare un altro giorno con il mare calmo.
    Se stai imparando a nuotare nell’oceano o in un fiume devi essere maggiormente consapevole del movimento dell’acqua.
    Rimani entro i limiti della profondità che sei sicuro di saper gestire e che magari ti permettono di riuscire a stare in piedi; così se qualcosa dovesse andare storto, puoi semplicemente alzarti e respirare.
    Mai nuotare col brutto tempo e in acque troppo fredde – muovere gli arti per stare a galla può essere difficile.
  • Abituati a galleggiare. 
    Quando sei in acqua, appoggiati al bordo della piscina o alla banchina, e lascia che le gambe galleggino dietro di te; ripeti questo esercizio sia sullo stomaco sia sul dorso.
    Quando hai capito il meccanismo del galleggiamento, staccati dal piano di appoggio e posizionandoti a T – chiamato anche stella – lascia che l’acqua avvolga testa, orecchie ed il tuo corpo mentre naso e bocca sono all’aria.
    imparare a nuotare
    Questa posizione può essere davvero piacevole, ma ricorda che per galleggiare devi essere super-rilassato; per le prime volte fatti sostenere schiena e testa da un amico.
  • Non farti prendere dal panico.
    Una volta imparato a galleggiare, ricorda che nelle peggiore delle ipotesi non potrai affogare se ti trovassi ad una profondità ingestibile; girati sul dorso, respira per ritrovare la serenità e ragionare.
    Il mio consiglio è di farti trasportare dall’acqua finché tu non abbia recuperato il controllo.
  • Allenati ad espirare sott’acqua.
    Per fraternizzare con l’acqua, quando ti trovi ancora a bassa profondità, respira profondamente e metti la faccia sott’acqua.
    Espira lentamente dal naso finché non termina il fiato, poi risali.
  • Metti gli occhialini – se può esserti d’aiuto per aprire più agevolmente gli occhi sott’acqua.

IMPARARE A NUOTARE IN SEMPLICI MOSSE

Una volta appreso l’arte del galleggiamento, è il momento di imparare a nuotare, iniziando a spostarvi lentamente da dove siete.
imparare a nuotare

  • Da supini compiete dei limitati movimenti circolari con le braccia ed insieme muovete le gambe, senza irrigidirle.
  • Bisognerà che impariate a galleggiare  anche da proni, ossia immergendo il viso; dalla posizione di nuoto ‘a cagnolino’, iniziate a rilassare il corpo stendendolo lungo il pelo dell’acqua ed iniziate a muovere in maniera alternata le gambe e a compiere delle bracciate.
    In questo caso dovrete respirare ruotando la testa quando il braccio è fuori dall’acqua.

Diciamo che queste due tecniche, insieme al galleggiamento, le potete imparare anche da soli, per il dorso, il delfino, la farfalla e la rana serve un corso di nuoto vero e proprio.

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.